Tifone Haiyan: il piu’ forte di sempre, ecco le immagini della devastazione

Il tifone Haiyan ha proseguito la corsa nelle ultime ore, dispensando piogge torrenziali, temporali violentissimi, portando venti violenti, fino ai 300 km/h sulla terraferma, e mareggiate devastanti lungo le coste orientali, esposte alla tempesta. In molti paesi e città lo scenario ora è quello della totale devastazione. In questo articolo di ieri sera abbiamo descritto piu’ nel dettaglio le caratteristiche soprattutto legate ai venti, del fortissimo tifone Haiyan, che ha raggiunto una potenza probabilmente mai registrata finora nella storia climatologica mondiale.

Tifone Haiyan: una ripresa radar

Tifone Haiyan: una ripresa radar

Le ultime notizie purtroppo peggiorano il bilancio delle vittime, che sarebbero almeno 120 secondo gli ultimi aggiornamenti locali, ma si tratta di un bilancio sicuramente temporaneo e si stima che i morti potrebbero essere anche diverse centinaia. La tempesta, di «categoria 5», è arrivata dall’Oceano Pacifico, portando con sè anche piogge torrenziali e onde alte fino a sei metri. Ha provocato allagamenti e smottamenti, distrutto centinaia di barche nei porti, oltre ad aver interrotto la corrente elettrica e tutte le comunicazioni in vaste aree delle isole di Cebu, Samar, Leyte e Bohol, colpite un mese fa da un terremoto che ha causato 222 morti e sede di affollate mete turistiche. Eloquenti le immagini delle tv filippine mostrano città piegate da raffiche che fanno volare detriti di ogni tipo, tra cui tetti di lamiera. Ora la tempesta punta il Vietnam, dove è massima allerta.

GALLERIA >> LE FOTO DELLA DISTRUZIONE DOPO IL PASSAGGIO DI HAIYAN


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: domani freddo intenso e nevicate fino a bassa quota, ecco dove

Meteo Puglia : irrompe l’aria artica, da domani gran freddo e neve a bassa quota!!

Molise : tre scosse di terremoto avvertite a nord di Isernia – insiste la sequenza sismica

News della sera: FREDDO almeno sino a mercoledì 20 dicembre, poi…
Stratosfera in marcia verso un evento di forte raffreddamento: quali conseguenze sulla circolazione?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti