Irruzione polare fra Giovedì-Venerdì: freddo, maltempo e neve a quote basse su alcune zone

Ultimi aggiornamenti dei modelli matematici concordi nell’individuare una nuova perturbazione in arrivo sull’Italia fra domani e Venerdì. Questa volta si tratterà di un peggioramento a carattere piu’ freddo, con aria in arrivo direttamente dalle zone artiche. Come si può notare dalla mappa mostrata sotto avremo infatti l’ingresso di una saccatura di origine polare-artica che colpirà soprattutto il Settentrione andandosi subito ad isolare sotto forma di goccia fredda fra Spagna, Francia e appunto Italia (Nord-Ovest). Come spesso avviene con tali configurazioni bariche, si formerà una bassa pressione in prossimità del Mar Ligure, che determinerà maltempo prima al Nord-Ovest poi in tutto il Nord, e proprio al Nord-Ovest avremo anche il sopraggiungere della massa d’aria piu’ fredda, con la comparsa della neve a quote relativamente basse (nulla di eccezionale comunque per il periodo).

Freddo polare in arrivo al Nord, con neve a bassa quota sul Piemonte

Freddo polare in arrivo al Nord, con neve a bassa quota sul Piemonte

La neve cadrà intorno ai 1000-1500 metri dalla Lombardia procedendo verso Est (nella notte fra Giovedì-Venerdì e prima parte del 15 anche un pò piu’ in basso specie sui settori settentrionali di Lombardia, Trentino A.A.), ma a beneficiare delle condizioni piu’ favorevoli per nevicate a quote medio-basse sarà sicuramente il Piemonte, dove l’afflusso di correnti umide dai quadranti meridionali da una parte e l’afflusso di aria piu’ fredda da Nord, Nord-ovest dall’altra, determineranno la formazione di precipitazioni anche significative e fra la serata di Giovedì e la prima parte di Venerdì un abbassamento delle zero termico e di conseguenza della quota neve: fiocchi quindi anche abbondanti sulle Alpi, specie sui settori occidentali e settentrionali e neve prevista fino a 600-400 metri nell’area occidentale della regione, e sul cuneese. Questo fino alle prime ore di Venerdì, poi gradualmente a seguire vi sarà un generale rialzo termico e della quota neve.

Venerdì mattina: ecco le zero termico sui 600-800 metri su Ovest e Basso Piemonte

Venerdì mattina: ecco le zero termico sui 600-800 metri su Ovest e Basso Piemonte: probabili fiocchi fin sui 500 metri quindi (quote collinari)

Su tutto il Nord Italia Venerdì sarà una giornata tipicamente autunnale, con temperature in genere di poco sopra i 10 gradi per quanto riguarda i valori massimi; clima leggermente piu’ mite al Nord-Est. Anche al Centro-Sud piogge e temporali diffusi; poi Sabato e Domenica saranno due giornate incerte soprattutto sulle regioni centro-meridionali mentre andrà meglio al Nord, e le temperature tenderanno a recuperare qualche grado.

Per le previsioni dettagliate per tutte le regioni, consultare la pagina METEO ITALIA.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti