Newsletter Facebook Fanpage Twitter InMeteo Google Plus InMeteo Pinterest Canale Youtube FEED RSS INMETEO

Allarme ragni velenosi nelle banane: ultimi aggiornamenti


     


Ragni velenosi /Negli ultimi giorni vi abbiamo raccontato di quanto accaduto di recente in Inghilterra: nelle vicinanze di Londra, una famiglia (Taylor) che si era recata in supermercato per fare spese, tornando a casa aveva notato con enorme stupore decine e decine di piccoli ragnetti fuoriuscire dalla frutta: pochi attimi e la scoperta che questi animaletti provenivano dalle banane. Dopo i vari reclami al supermercato sono state svolte delle analisi sui ragni fuorisciti dalle banane. E secondo gli ultimi aggiornamenti, la notizia è stata accertata, ovvero non si tratta di bufala o quant’altro. 

La casa dei Taylor, dopo l’accaduto, è stata addirittura disinfestata. Confermata quindi la reale presenza di ragni sui caschi di banane, sebbene ci siano dubbi sul fatto che questi siano letali o comunque estremamente pericolosi per l’uomo. Si è parlato infatti fin da subito del Phoneutria nigriventer, uno dei ragni piu’ pericolosi del pianeta, se non il piu’ pericoloso in assoluto, il cui morso potrebbe risultare letale anche per noi. Per questo sono scattati subito controlli piu’ approfonditi in diverse aree d’Europa (probabilmente ancora in corso), per scongiurare che l’evento si possa ripetere.

Allarme ragni velenosi nelle banane: ultimi aggiornamenti

Allarme ragni velenosi nelle banane: ultimi aggiornamenti

Un entomologo, esperto del settore, di nome Maurizio Pavesi, ha provato a mettere piu’ chiarezza alla vicenda spiegando sul sito www.ilfattoalimentare.it, che, prima di tutto, è assolutamente possibile che nelle banane si nascondano dei ragni. «Se si tratta veramente del temuto ragno della specie Phoneutria nigriventer», commenta Pavesi, «il pericolo è reale ed è giusto temere questo animaletto perchè è molto velenoso e il morso potrebbe in effetti avere esito letale, anche perché i nostri centri antiveleni normalmente non dispongono sul momento di sieri in grado di contrastare il veleno». Secondo le agenzie inglesi, in seguito alle analisi degli esperti, si trattava realmente del temuto ragno Phoneutria. Ma Pavesi precisa: «Attenzione, il pericolo esiste se nelle banane si trova il ragno adulto. Nelle foto circolate in rete si vede un bozzolo contenente le uova da cui presumibilmente sono nati tanti ragnetti che sono usciti dopo la schiusa. Questi piccoli appena nati non sono in grado di mordere e iniettare il veleno. Inoltre in nessun articolo viene riportata la presenza del ragno adulto.» Quindi è alquanto probabile che il casco di banane ritrovato dalla famiglia Taylor non fosse così pericoloso. Il ragno allo stato adulto (quello appunto potenzialmente pericoloso), raggiunge dimensioni piuttosto grandi, intorno ai 15 centimetri di legspan (lunghezza del corpo incluse le zampe), e come si evince anche dalle foto, sulle banane vi erano tanti ragnetti, ma di piccole dimensioni. 

“Pavesi sottolinea che la presenza di specie non autoctone è in aumento nel mondo occidentale perché le merci arrivano da lontano in meno tempo rispetto al passato, garantendo la sopravvivenza dell’intruso. Questo però non vuol dire che quando il nostro ragno arriva in Europa abbia grandi possibilità di vivere e riprodursi.”

 
Articolo a cura di Francesco Ladisa