Previsioni terza decade di Novembre : l’Inverno si fa avanti! Vediamo cosa ci aspetta

Terza decade di Novembre; l’Inverno si fa avanti. L’ultima decade del mese vedrà aumentare l’audacia delle correnti artiche, che a più riprese tenteranno di raggiungere il Mediterraneo Centrale e l’Italia.

Dopo una prima decade praticamente primaverile, Novembre ha preso una piega decisamente più fresca ed instabile: sono tornate le grandi piogge, mentre sui monti è comparsa la neve (compresi i rilievi appenninici). Insomma il mese in corso ha assunto connotati pienamente autunnali. Inoltre nei prossimi giorni è prevista una prosecuzione di questo nuovo trend che favorirà l’arrivo delle prime irruzioni artiche sul Mediterraneo Centro-Occidentale.

Già l’esordio della prossima settimana si preannuncerà fortemente instabile specie sulle Isole e sulle aree tirreniche dove il nucleo freddo che ci ha raggiunto in questo week end genererà una depressione al suolo, favorendo un marcato peggioramento del tempo. Ma è intorno al 20 Novembre che l’Artico lancerà un attacco più incisivo; sfruttando la posizione defilata dell’anticiclone delle Azzorre e la situazione depressionaria sui mari intorno all’Italia, un nucleo freddo in quota dalla Scandinavia attraverserà rapidamente il Mare del Nord, il Benelux e la Francia per poi raggiungere il Mediterraneo Centro-Occidentale, estendendosi anche su parte della Spagna. Ne conseguirà un più vigoroso peggioramento ed un nuovo e più sensibile calo termico più avvertito al Centro-Nord con neve che scenderà sotto ai 1000 m sui rispettivi rilievi. Al Settentrione la neve potrebbe spingersi inoltre fin sui 300-500 m, proprio a causa del transito del nocciolo freddo in quota tra Giovedì 21 e Venerdì 22 Novembre. Inoltre la nuova perturbazione artica indurrà condizioni di forte maltempo su gran parte dell’Italia e una generale diminuzione termica che renderà sempre più invernale il clima.

A seguire la probabile costituzione di una fascia anticiclonica disposta dal vicino atlantico fino alla Russia a latitudini settentrionali potrebbe favorire una reiterazione del maltempo e del freddo, in quanto la struttura ciclonica sul Mediterraneo sarebbe alimentata da impulsi freddi in arrivo dalla Russia ed in transito sull’Europa centro-orientale che poi raggiungerebbero la Francia ed il Mediterraneo Centrale,  favorendo condizioni di tempo perturbate sull’Italia praticamente fino alla fine del mese con ulteriori occasioni per piogge e nevicate.

Inoltre con questa condizione sinottica il Mediterraneo resterebbe esposto ad ulteriori affondi perturbati sia artici che atlantici anche con l’inizio di Dicembre, segnale che l’Inverno è ormai prossimo.

Terza decade di Novembre; l'Inverno si fa avanti

Terza decade di Novembre; l’Inverno si fa avanti. Vortice depressionario nell’ultimo week end del mese con diffuso ed intenso maltempo sull’Italia alimentato da correnti artiche da Nord-Est. Fonte: meteociel.fr


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”
  • Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma
  • Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?
  • Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
    Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti