Aggiornamento Alluvione Sardegna a cura della Protezione Civile – 20 Novembre 2013

La situazione è ancora estremamente critica in Sardegna, dove ora è tempo di contare i danni e rimboccarsi le maniche, a seguito della devastante alluvione dei giorni scorsi. Numerosi sono gli sfollati e molte le aree dissestate con smottamenti, frane e ancora allagamenti importanti. La Protezione Civile ha diffuso un comunicato che fa il punto sullo stato di emergenza in regione. Lo riportiamo qui di seguito.

“Proseguono le attività del sistema di protezione civile per gestire la grave situazione di emergenza

Aggiornamento delle 8.00 –Il Comitato Operativo convocato dal Capo Dipartimento della Protezione Civile sta seguendo la grave situazione di maltempo che sta interessando la Regione Sardegna per coordinare gli interventi del Servizio Nazionale della Protezione Civile. Resta fermo a 16 il numero delle vittime accertate, mentre sono riprese da questa mattina le operazioni di ricerca della persona dispersa nel comune di Onanì (Nu).

Le persone evacuate, tra le province di Nuoro, Olbia, Oristano e Medio Campidano, sono poco più di 1900. Una parte della popolazione è stata accolta in strutture comunali, centri di accoglienza e alberghi mentre altri hanno cercato ospitalità presso amici e parenti. Sul territorio sono attivi due Ccs – Centro di coordinamento soccorsi, uno a Olbia e l’altro a Nuoro, e diversi Coc – Centro operativo comunale nelle province di Sassari, Nuoro, Oristano, Cagliari e Medio-Campidano. Nei centri di coordinamento soccorsi sono presenti team del Dipartimento della Protezione Civile per supportare il lavoro delle istituzioni territoriali.

Strutture operative. Vigili del Fuoco, Forze Armate, Forze dell’Ordine, strutture del Servizio Sanitario, Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico e Croce Rossa Italiana sono impegnate incessantemente per le attività di soccorso e assistenza alla popolazione. Sono operative sul territorio le organizzazioni di volontariato locali e sono state attivate anche le risorse delle colonne mobili nazionali di Anpas, Prociv Arci e Prociv Italia presenti sull’isola.

Aggiornamento Alluvione Sardegna a cura della Protezione Civile - 20 Novembre 2013

Aggiornamento Alluvione Sardegna a cura della Protezione Civile – 20 Novembre 2013

Servizi essenziali e viabilità. In miglioramento la situazione relativa alle utenze disalimetate che al momento risultano circa 800. Continua il lavoro delle squadre dei tecnici per ripristinare la situazione di normalità. Non si registrano particolari disservizi per le reti di telefonia mobile.

Ancora problematica la situazione sulla rete statale anche se in miglioramento. Attualmente restano chiuse o con limitazioni le strade statali SS125, S127, SS129 e SS389 VAR e alcune strade locali.
Rimangono le interruzioni di due tratte ferroviarie: Olbia – Chilivani e Macomer – San Gavino. Il porto e l’aeroporto di Olbia sono aperti, con parziali limitazioni.

Evoluzione meteo in Sardegna e sulla penisola. La vasta depressione che insiste sulla nostra penisola porterà maltempo anche nei prossimi giorni, in particolare sulle regioni tirreniche, e abbassamento delle temperature. L’ondata di maltempo interesserà soprattutto la Campania, la Basilicata e la Calabria dove sono attese precipitazioni e temporali con possibilità di fulmini e forti raffiche di vento. Sono attese precipitazioni e temporali sulla Sardegna. Il Dipartimento continua a seguire l’evolversi della situazione.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo in diretta: gelicidio in Piemonte, forti piogge in Liguria

Gelicidio fra Liguria e Piemonte: due treni bloccati sui binari

Maltempo in Toscana ed Emilia Romagna: disagi sulla linea ferroviaria Bologna-Prato

GELICIDIO: ma cos’è?
Ultimissime METEO delle 13

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti