Alpi sommerse dalla neve. Si viaggia oltre i 2 metri di accumulo! Cortina isolata. Ecco le foto incredibili

Tantissima la neve caduta sulle Alpi a seguito delle abbondanti nevicate avvenute nelle ultime 72 ore. I settori maggiormente coinvolti sono stati quelli centro-orientali, e in particolare sulle Alpi fra Lombardia e Veneto dove sono caduti circa 2 metri di neve oltre i 1600 metri di quota tanto da provocare numerosi disagi alla circolazione e alla popolazione (black-out e ritardi di ogni genere).
I maggiori disagi li troviamo in Veneto : sarebbero circa 50 mila nel bellunese le utenze prive di corrente, soprattutto nell’Agordino. Per tutta la giornata squadre di tecnici di Enel e Terna sono stati al lavoro per rialimentare il centro turistico, in questi giorni tutto esaurito per le vacanze di Natale.

Madesimo, provincia di Sondrio

E’ stato un risveglio ancora in una situazione di emergenza per Cortina e molte aree dolomitiche venete nonostante non nevichi più e sia spuntato il sole. La notte è passata relativamente tranquilla, ma l’energia elettrica viene ancora garantita dall’uso di gruppi elettrogeni d’emergenza e i cellulari funzionano a singhiozzo. Il comandante dei vigili del fuoco di Belluno Mauro Longo ha coordinato una serie di sopralluoghi aerei sulla zona che sono stati effettuati in mattinata dai vigili del fuoco e dai tecnici di Enel e Terna per verificare i danni sulle linee elettriche. Il sospetto è che i guasti causati dal maltempo riguardino sia la linea ad alta che quella a media tensione. Impossibile al momento dire quando la situazione tornerà alla normalità.

Al momento è tornato a splendere il Sole su tutto il Nord Italia, ma già da domani, 28 Dicembre 2013, assisteremo ad un nuovo peggioramento di stampo atlantico che durante il week-end porterà nuova neve sull’arco alpino oltre i 1200-1300 metri.

Cortina d’Ampezzo

Folgarida (Tn) , Foto di Caterina Matacena

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Foggia : debole scossa di terremoto tra San Marco la Catola, Tufara, Celenza, Riccia, Lucera

Scossa di terremoto di subduzione al Sud, a largo della Calabria

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Lunedì 29 Maggio

Qualche strappo di instabilità ma scenari atmosferici ancora governati dall’alta pressione
NEWS DELLA DOMENICA: l’anticiclone vacillante nella prima decade di giugno?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti