Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo?

 Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo?  I possibili scenari meteo verso la metà di Gennaio: ancora clima mite o freddo in arrivo?

Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo? Assodato che anche nei prossimi giorni sarà l’Atlantico a governare le sorti meteo del Mediterraneo centrale e dell’Italia ci si chiede che cosa potrà accadere nelle giornate successive all’Epifania ed in particolare se il freddo possa raggiungere anche la Nostra Penisola. Trattandosi di lungo termine le incognite sono molte. Ad oggi per esempio non appare chiaro se attorno al 7-8 Gennaio possa transitare un ulteriore perturbazione atlantica dopo quelle attese fino alla giornata dell’Epifania.

Ma la divergenza tra i modelli diventa maggiore proprio riguardo l’evoluzione del tempo per la seconda decade mensile. Se GFS infatti vedrebbe un temporaneo rialzo di latitudine della fascia delle alte pressioni subtropicali fino all’Italia con conseguente miglioramento del tempo sul nostro Paese tra il 10 ed il 15 Gennaio, ECMWF invece proprio all’inizio della seconda decade (11 Gennaio)  vedrebbe l’inizio di una fase fredda favorita dalla formazione di un ponte anticiclonico tra un’ alta pressione scandinava e quella delle Azzorre. Tale configurazione favorirebbe lo scivolamento di masse d’aria molto fredde dalla Russia verso l’Europa Centro-orientale e successivamente sul Mediterraneo Centrale dove la pressione nel frattempo tornerebbe a diminuire. Se tale scenario si confermasse si tratterebbe del primo episodio di maltempo invernale dall’inizio della stagione invernale astronomica.

Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo?

Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo? Proiezione GFS, 11 Gennaio 2013: alta pressione sul Mediterraneo e clima mite. Fonte: Meteociel.fr

 

Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo?

Gennaio 2014 seconda decade arriva il freddo? Proiezione ECMWF, 11 Gennaio 2013: formazione di una depressione sul Mediterraneo centrale con richiamo di aria fredda da Nord-Est. Fonte: Meteociel.fr

Vista la distanza temporale e la discordanza tra i modelli di previsione occorrerà attendere qualche giorno per capire se il freddo arriverà anche sull’Italia accompagnato da nevicate a quote basse anche al Centro-Sud. Ad ogni modo il calo dell’indice AO indica una maggiore propensione agli scambi meridiani anche se questo non sempre si traduce in ondate di freddo sul Mediterraneo Centrale.

In conclusione è possibile dire che i cambiamenti di pattern atmosferici che già da alcuni giorni si  intravedono negli indici AO e NAO iniziano ad essere visti anche da alcune proiezioni modellistiche. Le possibilità che l’Europa ed anche l’Italia possano sperimentare una fase più fredda attorno alla metà di Gennaio si stanno quindi facendo più concrete anche se la distanza temporale e le incognite sulla futura evoluzione sono ancora molte. Vi terremo aggiornati.


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare
  • Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate
  • Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco
  • AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni
    Instabilità su molte regioni almeno sino alla Vigilia di Natale, spesso anche FREDDO

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti