Gennaio 2014, Inverno in difficoltà

Gennaio 2014, Inverno in difficoltà. Il grande freddo resterà lontano dall’Italia e dall’Europa anche nei prossimi giorni. Forse dopo metà mese qualche cambiamento, ma la strada per l’Inverno è in salita

Gennaio 2014, Inverno in difficoltà. L’Inverno è davvero in difficoltà quest’anno; dopo l’alta pressione di Dicembre e la lunga fase atlantica che ha dominato più o meno dal 20 Dicembre e che terminerà il 6 Gennaio, il tempo migliorerà. Ad eccezione di un temporaneo e peraltro molto contenuto raffreddamento delle temperature che interverrà proprio nel giorno dell’Epifania, l’affondo di una saccatura atlantica al largo del Portogallo, causerà un aumento dei geopotenziali sul Mediterraneo Centrale a causa dell’espansione verso Nord dell’alta pressione Nord Africana nei giorni successivi. 

Ne conseguirà una nuova fase di stabilità con rialzo termico maggiormente avvertito in quota per l’afflusso di masse d’aria miti dalle latitudini subtropicali. Il soleggiamento prevarrà lungo le coste ed in montagna, al Sud e sulle Isole. Le aree vallive e pianeggianti del Centro-Nord verranno invece nuovamente interessate da nebbie e strati bassi che indurranno riduzioni della visibilità, e condizioni di freddo umido per il mancato o comunque limitato soleggiamento. La situazione sarà quindi favorevole allo sviluppo delle inversioni termiche causate proprio dalle condizioni di stabilità invernale indotte dalla matrice subtropicale dell’anticiclone.

Sul resto del Centro-Nord, in particolare sul Medio-Alto Tirreno e sulla Liguria il cielo si presenterà a tratti nuvoloso in quanto l’alta pressione non si presenterà così forte da impedire annuvolamenti indotti dalle correnti atlantiche le quali riusciranno a sospingere masse d’aria umide e debolmente instabili sui versanti occidentali del Centro-Nord. Insomma dopo il passaggio dell’ultima perturbazione atlantica, tra il 7 ed il 12 Gennaio, ci attenderanno una serie di giornate complessivamente stabili, miti in quota ed al Centro-Sud, nebbiose sulle Pianure del Nord ed a tratti nuvolose sui versanti ligure e tirrenico centro-settentrionale, in un contesto climatico quindi anonimo ed incolore per questo scorcio della stagione invernale 2013-2014. L’unica variante potrebbe essere un ulteriore aumento della nuvolosità su Alta Toscana e Liguria verso il secondo fine settimana di Gennaio con qualche possibile piovasco a ridosso dei rilievi a causa di una calo dei geopotenziali in quota.

Volgendo lo sguardo verso la metà del mese i segnali sono ancora contrastanti; tuttavia sia ECMWF che GFS concordano nel vedere un intenso raffreddamento sulla Russia Europea e sull’Europa orientale ed un aumento della pressione sulla Penisola Scandinava. L’Italia si troverebbe ad essere ancora interessata da relative condizioni di alta pressione, più presente nei bassi strati, mentre la formazione di masse d’aria fredda sull’Est Europa potrebbe essere un primo passo per l’Inverno anche se l’incognita resta ancora l’Atlantico. Dopo metà mese non è infatti chiaro se le correnti occidentali torneranno ad accelerare, spingendo l’Hp delle Azzorre verso il Mediterraneo o se l’aria fredda da Nord o da Est riuscirà in qualche modo a raggiungere l’Italia. Vi terremo aggiornati.

Gennaio 2014, Inverno in difficoltà

Gennaio 2014, Inverno in difficoltà. Verso metà mese sull’Est Europa interverrà un intenso raffreddamento (mappa ECMWF), forse un primo passo per l’arrivo del freddo anche sull’Italia. Fonte: Meteociel.fr


Articolo a cura di Emiliano Sassolini

Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”
  • Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma
  • Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?
  • Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
    Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

    COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti