Tempesta elettromagnetica in arrivo sulla Terra: aurore e disturbi alle telecomunicazioni

Il sole attraversa una fase di notevolissima attività. E l’origine attuale di tale attività è legato alla macchia solare denominata come “AR1944″, di cui vi abbiamo parlato ieri in un articolo. Si tratta di una delle più grandi macchie solari degli ultimi dieci anni. La regione attiva tentacolare è larga più di 200,000 km e contiene decine di nuclei scuri. Il suo nucleo primario, da sola, è grande abbastanza per inghiottire la Terra tre volte (tranquilli, nessun pericolo per la terra, ma è soltanto per farvi capire le dimensioni!).

Tempesta elettromagnetica in arrivo sulla Terra: aurore e disturbi alle telecomunicazioni

Tempesta elettromagnetica in arrivo sulla Terra: aurore e disturbi alle telecomunicazioni

Secondo gli ultimi aggiornamenti, le nubi di plasma solare espulse nel corso di una potente esplosione registrata sulla nostra grande stella, raggiungeranno la Terra in circa 2 giorni, provocando una tempesta magnetica. Gli scienziati hanno registrato Martedì  7 Gennaio 2014, alle 18.32 GMT, un brillamento solare di classe X1. Ci attende dunque una “perturbazione magnetica” piuttosto forte sulla Terra, con conseguenti probabili disturbi alle comunicazioni tele-radio. Ad alta latitudine ci si può preparare a bellissime aurore, previste (con probabilità del 60 % dalla NOAA) già nel corso di domani, 9 gennaio.

Ricordiamo che i brillamenti solari (o eruzioni solari) sono suddivisi in cinque classi (A, B, C, M e X) in funzione della potenza della radiazione di raggi X. Ogni classe risponde a un’intensità 10 volte maggiore della precedente, con “A” minimo, e “X” massimo della scala.

 ECCO IL POTENTE CME (esplosione di massa coronale) avvenuto nelle ultime ore. Le tempeste magnetiche possono interferire con i segnali di telecomunicazione, causare problemi alle reti elettriche e produrre aurore boreali alle latitudini più alte.

ECCO IL POTENTE CME (esplosione di massa coronale) avvenuto nelle ultime ore. Le tempeste magnetiche possono interferire con i segnali di telecomunicazione, causare problemi alle reti elettriche e produrre aurore boreali alle latitudini più alte.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: domani freddo intenso e nevicate fino a bassa quota, ecco dove

Meteo Puglia : irrompe l’aria artica, da domani gran freddo e neve a bassa quota!!

Molise : tre scosse di terremoto avvertite a nord di Isernia – insiste la sequenza sismica

Stratosfera in marcia verso un evento di forte raffreddamento: quali conseguenze sulla circolazione?
L’Italia tra riprese anticicloniche e venti freddi settentrionali: in sintesi il tempo sino a fine anno

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti