Emilia Romagna: situazione critica per il maltempo, in corso salvataggi con elicotteri a Modena per esondazione Secchia

Come ampiamente previsto nei giorni scorsi, l’ Emilia Romagna è stata duramente colpita dalle piogge, in particolare l’area centro-occidentale della regione. Ieri in un comunicato, si leggeva che “la Protezione civile ha esteso la fase di attenzione per criticità idraulica e idrogeologica fino alle 12.00 di Lunedì 20. L’Agenzia regionale di Protezione civile segnala la presenza di diversi dissesti nel territorio e, in stretto raccordo con Arpa, Servizi tecnici di bacino ed Aipo (Agenzia interregionale fiume Po) ha attivato un presidio continuativo dei fiumi. Sempre ieri era scattata la fase di pre-allarme per il Reno. Numerosi gli allagamenti in gran parte delle province centro-occidentali, compreso il bolognese. Nelle ultime ore e nella notte ulteriori precipitazioni anche di forte intensità hanno ancor piu’ aggravato la situazione fiumi.

Notizia proprio degli ultimi minuti, confermata da diverse fonti giornalistiche, è quella del fiume Secchia (che scorre per gran parte in Emilia-Romagna e, nel tratto finale, in Lombardia) che a seguito dell’accumulo piovano, ha raggiunto il limite massimo in alcuni punti nel corso delle ultime ore, provocando l’erosione di un tratto dell’argine nella zona situata 200 metri dopo la linea dell’alta velocità venendo da Modena nei pressi della frazione di S.Matteo. Sono in corso le procedure di evacuazione delle case nei pressi della rottura mentre in tutta la zona tra Albareto e Bastiglia la protezione civile sta avvisando la popolazione sui comportamenti da tenere a seconda delle situazioni, se lasciare le abitazione o salire ai piani alti.

Preoccupano anche il Panaro (fase di pre-allarme da ieri 18 Gennaio) e l’Enza. In particolare, la Protezione civile dell’Emilia Romagna ha attivato alle 5 di questa mattina la fase di allarme per la piena di quest’ultimo.  Il provvedimento interessa due comuni del Parmense, Mezzani e Sorbolo, e due del Reggiano, Brescello e Gattatico.

Fino a stasera avremo ancora precipitazioni diffuse, mentre domani 20 Gennaio è atteso un sensibile miglioramento delle condizioni meteo, specialmente sui settori occidentali. Poche e scarse saranno le precipitazioni. Un ritorno quindi alla stabilità dopo le tante giornate di pioggia che non potrà che aiutare il “rientro” dei corsi d’acqua.

Fiume Secchia straripato alle porte di Modena

Fiume Secchia straripato alle porte di Modena (foto di repertorio)


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti