Toscana flagellata dal maltempo: frane ed esondazioni mettono in ginocchio il lucchese

Tanta la pioggia caduta nel week end di forte maltempo sulla Toscana. In queste ore si assiste fortunatamente ad un miglioramento delle condizioni meteo grazie al progressivo allontanarsi della depressione verso Sud (il maltempo si concentra ora dal Lazio in giu’), anche se restano piovaschi sparsi. Nulla a che vedere però con le forti e persistenti piogge degli ultimi due giorni.

A fare i conti con le maggiori criticità i settori nord-occidentali della regione, come spesso accade in tali configurazioni depressionarie, col flusso umido instabile che determina piogge e temporali in continuo spostamento verso l’area settentrionale, al confine con la Liguria (altra regione duramente colpita nelle ultime ore). Situazione insostenibile in particolare nelle province di Massa e Carrara, Lucca. Nel lucchese risultano stando agli ultimi aggiornamenti, 24 le persone evacuate dai vigili del fuoco. E la linea ferroviaria Lucca-Viareggio, stamane, è stata interrotta dalle 6 alle 8 dopo che l’esondazione di un torrente vicino Massarosa.

Ieri, in località Ripa, nel comune di Serravezza (foto a fine articolo), una frana ha costretto all’evacuazione di oltre 10 persone e mezzi e personale competente sono tutt’ora al lavoro. Qualche problema provocato dalle frane è segnalato anche in provincia di Massa Carrara dove, secondo l’ultimo aggiornamento della protezione civile regionale, ci sono due famiglie isolate nel comune di Tresana.

A Montignoso ha ceduto il manto stradale sulla strada provinciale all’altezza di Corsanico. La strada è crollata nello stesso punto in cui, nel marzo 2013, si era staccata una frana di grandi dimensioni. Smottamenti e piccole frane impediscono il transito delle auto in alcune strade comunali e ci sono località, come, ad esempio, qualche frazione del comune di Stazzema e di Pietrasanta, raggiungibili solo a piedi. Disagi anche per lo straripamento in diversi tratti, del torrente Camaiore. La protezione civile regionale parla poi di innalzamento “preoccupante” del lago di Massaciuccoli, dove sono state rilevate problemi di cedimento di sponda sul versante di Massarosa. Disagi anche in provincia di Pisa, dove è stata chiusa al traffico l’Aurelia all’altezza di Migliarino e in provincia di Massa Carrara, dove causa frane alcune abitazioni sono isolate.

Per le previsioni dettagliate, consultate la pagina meteo italia

Siamo nel comune di Seravezza, per la precisione a Monte di Ripa: questa casa, a causa di una frana, è stata invasa dal fango

Qui siamo nel comune di Seravezza, località Monte di Ripa: questa casa, a causa di una frana, è stata invasa dal fango. Immagine drammatica.

 

la zona era già stata colpita dagli smottamenti lo scorso anno. La casa è a rischio di crollo

Camaiore, sempre in provincia di Lucca: casa a rischio crollo per gravi smottamenti.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti