Previsioni meteo 30 Gennaio 2014 Italia: Bollettino della Protezione Civile

Previsioni meteo 30 Gennaio 2014 per l’Italia: Bollettino di vigilanza e previsioni del tempo a  cura della Protezione Civile.

Il bollettino e le previsioni del tempo per l’Italia sono a cura e di proprietà della Protezione Civile. Per informazioni e maggiori aggiornamenti si rimanda al sito principale.

Precipitazioni: 
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su alta Toscana e settori alpini e prealpini del Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati elevati o puntualmente molto elevati.
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Piemonte, Lombardia, Trentino, resto di Friuli Venezia Giulia e Veneto, settori orientali di Emilia Romagna ed Umbria, Toscana, Lazio e Sardegna, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati su Liguria di levante, Toscana e Lazio settentrionale;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutto il resto del centro-nord, sulla Campania e sui settori ionici di Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Nevicate: fino a quote di pianura su versante padano dell’entroterra Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia-Romagna sud-occidentale, Trentino Alto Adige in innalzamento sopra i 500-700 m sulle restanti regioni settentrionali; apporti al suolo generalmente moderati, fino a elevati sui rilievi.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in locale sensibile aumento al centro-sud specie nei valori minimi.
Venti: localmente forti meridionali su tutte le regioni centro-meridionali, con rinforzi di burrasca nel pomeriggio al sud e sulle zone costiere ed appenniniche del centro. Forti o di burrasca settentrionali sulla Liguria.
Mari: molto mossi, localmente agitati, tutti i Mari.

Previsioni meteo 30 Gennaio 2014 Italia: Bollettino della Protezione Civile. Fonte: www.protezionecivile.gov.it

Previsioni meteo 30 Gennaio 2014 Italia: Bollettino della Protezione Civile. Fonte: www.protezionecivile.gov.it

Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile

Articolo a cura di Valentina Desimini

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti