Maltempo : violenta risalita di temporali sta coinvolgendo la nostra Penisola. SItuazione di massima allerta

Maltempo/ L’estesa saccatura atlantica che nelle scorse ore ha portato la prima neve dell’anno sulle pianure del Nord-Ovest, in questo momento sta letteralmente sprofondando verso il Mediterraneo occidentale e il nord Africa, innescando sul suo lato orientale, ovvero in corrispondenza dell’Italia, un vasto e violento richiamo di aria mite, umida e fortemente instabile.
Il ramo umido della perturbazione ha sorvolato nelle ultime ore il Centro-Italia (Lazio  e Toscana in particolare) e il Nord-Est provocando la formazione di sistemi temporaleschi V-Shaped che hanno determinato pesanti nubifragi e un’intensa attività elettrica.
La preoccupazione maggiore per le prossime ore è relativa all’estrema lentezza della saccatura nel suo movimento verso est, che potrebbe ulteriormente aggravare la situazione sul Nord-Est, sulle regioni centrali e sul Sud Italia.
Infatti la risalita di temporali in seno al ramo umido e fortemente instabile, nel quale convergono i violenti venti di Scirocco che stanno interessando tutto il Sud Italia (vera e propria linfa per questi temporali), proseguirà nelle prossime ore (fra pomeriggio odierno e prime ore di Sabato)  insistendo grossomodo sulle stesse zone, ovvero Lazio, Veneto, Friuli Venezia Giulia.

Pesante risalita di maltempo verso le regioni centrali - Allerta meteo massima sul Lazio

Pesante risalita di maltempo verso le regioni centrali – Allerta meteo massima sul Lazio

Gli elevati indici temporaleschi presenti sul Mar Tirreno lasciano ipotizzare la formazione di un altro intenso sistema temporalesco V-Shaped proprio stasera in movimento verso il Lazio e la Capitale. Il passaggio di questi temporali, come in molti hanno potuto notare questa notte, può risultare molto pericoloso in quanto sono in grado di “scaricare” al suolo quantità di pioggia estreme in brevi lassi di tempo con tutte le conseguenze del caso. Basti pensare che in diversi quartieri di Roma dalla mezzanotte odierna sono caduti oltre 160 mm di pioggia, un dato davvero eccezionale.

L’intero ramo umido nel corso della giornata di Sabato traslerà verso est molto lentamente, spostando dunque il punto d’origine del maltempo verso Campania, Lucania, Calabria e Puglia. Fra Sabato e Domenica saranno proprio le regioni del Sud e in particolare quelle ioniche a fare i conti col maltempo.
Clicca qui per maggiori dettagli sul Sud Italia — > QUI

Previsioni per la tua città disponibili su www.inmeteo.net

Segui la situazione meteo in tempo reale con la — DIRETTA METEO — . Segui anche i SATELLITI , la SINOTTICA, i RADAR e le mappe dei FULMINI.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Spettacolo nei cieli, arrivano le Geminidi : notte con le stelle cadenti!

Forte scossa di terremoto nell’oceano Atlantico (isola di Bouvet) – dati USGS

Allerta meteo della Protezione Civile: criticità per venti forti domani

Ultimissime della sera: scenari di freddo moderato ma anche un po’ di anticiclone sotto Natale, tuttavia…
Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti