Massacro di uccelli: morti oltre 21000 volatili, le terribili immagini

E’ quasi certamente una conseguenza del maltempo e dell’ennesima “sfuriata atlantica”, che ha colpito duramente il territorio francese occidentale. Oltre 21mila uccelli marini sono stati trovati morti sul litorale Atlantico nell’ovest del Paese, un’ “ecatombe” senza precedenti, ha affermato la Lega francese per la protezione degli uccelli (Lpo). La pulcinella di mare, l’uria comune, la gazza marina: sono queste le specie ad aver risentito maggiormente degli effetti del maltempo che a piu’ riprese a sferzato la Francia occidentale. “Numerosi volatili che galleggiavano”, la maggior parte morti, “sono stati segnalati dai pescatori al largo delle coste”. Secondo il responsabile della Lpo, il massacro è avvenuto poichè i volatili sono stati spinti dalle tempeste in zone molto meno ricche delle loro fonti di cibo , e forse con minor possibilità di riparo. Il 24 febbraio, dai Pirenei alla Bretagna sono stati conteggiati 21.341 uccelli morti e altri 2.784 sono stati ricoverati nei centri di soccorso. Il bilancio è ancora provvisorio e rischia di peggiorare ulteriormente. Centinaia di volatili morti, inoltre, sono stati ritrovati anche in Inghilterra (in particolare nell’area meridionale).

Uccelli morti

Uccelli morti in Francia a causa del maltempo, è un ecatombe

Uccelli morti in Francia a causa del maltempo, è un ecatombe

Uccelli morti in Francia a causa del maltempo, è un ecatombe


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti