Scatta l’Ora della Terra! Luci spente dalle 20.30 di oggi, iniziative in tutto il pianeta

Si rinnova l’appuntamento con l’iniziativa dell’ Ora della Terra. Iniziativa che consiste nello spegnimento delle luci per 60 minuti circa, e che lo scorso anno ha visto coinvolte almeno 2 miliardi di persone in 7 mila città di 154 nazioni. Si tratta di un evento, ricordiamo, lanciato dal Wwf nel 2007 che si tiene per tradizione l’ultimo sabato di marzo, in concomitanza con l’arrivo dell’ora legale (prevista nella notte su Domenica). L’organizzazione ambientalista lancia la proposta di spegnere le luci per un’ora (a partire dalle 20,30) non tanto per il risparmio energetico naturalmente, ma come gesto simbolico per riflettere sulla salute della Terra e sensibilizzare sull’attenzione al Pianeta su cui viviamo e sulle problematiche legate all’inquinamento: infatti lo slogan è proprio “Diamo un futuro al pianeta”.

«Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti – spiega il WWF in una nota -. Nel frattempo le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono troppo lente e poco incisive, non al passo con un rischio che mette a repentaglio la Natura e la civiltà umana. Dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la crisi del clima come priorità. Da un mondo basato sui combustibili fossili, è necessario approdare a uno fondato su risparmio, efficienza e rinnovabili. Le giovani e le future generazioni hanno diritto a ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici».

Scatta l'Ora della Terra! Luci spente dalle 20.30, iniziative in tutto il pianeta

Scatta l’Ora della Terra! Luci spente dalle 20.30, iniziative in tutto il pianeta

Tornando all’appuntamento di questa sera, verranno spente per un’ora alcune fra le piu’ importanti strutture ed opere del Mondo: l’Empire State Building, il Tower Bridge di Londra, il castello di Edimburgo, la Porta di Brandeburgo a Berlino, la Torre Eiffel a Parigi, il Cremlino e la Piazza Rossa di Mosca, il ponte sul Bosforo a Istambul, il grattacielo Burj Khalifa a Dubai, la marina Bay Sands a Singapore, per citare solo alcuni edifici e monumenti. Tutti possono aderire, raggiungendo i volontari Wwf nelle piazze dove si spengono i monumenti o spegnendo simbolicamente per un’ora la luce a casa, in ufficio, nei musei e postando magari le foto sui social network. In Italia anche alcune società private spegneranno le luci. Tra queste Auchan spegnerà l’insegna esterna dei centri commerciali, abbasserà le luci all’interno degli ipermercati; Sofidel spegnerà simbolicamente le insegne luminose degli stabilimenti italiani; UniCredit spegne gli edifici più rappresentativi, come la torre di Porta Garibaldi a Milano. Nel nostro paese , l’evento clou sarà quello di Roma, a Piazza San Pietro: dalle 16 di oggi Sabato 28 Marzo, il Wwf aspetterà lo spegnimento della facciata e la Cupola di San Pietro in un’area tutta dedicata al cambiamento climatico e alla specie più colpita, l’orso polare.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni
Instabilità su molte regioni almeno sino alla Vigilia di Natale, spesso anche FREDDO

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti