Dopo le piogge fiammata africana: scoppierà presto il caldo sull’Italia

Dopo il maltempo di questi giorni e in particolare delle ultime ore, con l’allontanamento del vortice depressionario ora attivo sulla penisola, le condizioni meteo torneranno ad essere stabili. La prossima settimana, stando agli ultimissimi aggiornamenti dei modelli matematici, sarà all’insegna del bel tempo, con tanto sole e temperature in nuovo aumento su tutto il territorio dopo il generale lieve calo che stiamo registrando attualmente.

Dopo le piogge fiammata africana: scoppierà presto il caldo sull’Italia

L’affondo di una bassa pressione in area atlantica richiamerà infatti aria calda di matrice sub-tropicale (proveniente dal continente africano) che farà impennare la colonnina di mercurio, apportando condizioni di primavera inoltrata, e a tratti un clima quasi estivo. Le temperature saranno diffusamente comprese fra 20-25 gradi nei valori massimi, già a partire da Lunedì, e almeno fino alle giornata di Giovedì-Venerdì la situazione dovrebbe mantenersi pressochè invariata. Il soleggiamento e l’assenza, salvo rari casi, di nubi e piogge, favoriranno il riscaldamento diurno. 

GUARDA NEL DETTAGLIO DOVE FARà PIU’ CALDO LA PROSSIMA SETTIMANA >>

Le aree piu’ calde saranno quelle della Pianura Padana, e in generale le zone tirreniche, dove si potranno superare specialmente fra Martedì-Giovedì i 25-26 gradi. Una settimana, insomma, splendida sotto il profilo meteo, che potrebbe vedere un cambiamento (ancora tutto da analizzare e confermare) solo verso il week end.

 

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: domani freddo intenso e nevicate fino a bassa quota, ecco dove

Meteo Puglia : irrompe l’aria artica, da domani gran freddo e neve a bassa quota!!

Molise : tre scosse di terremoto avvertite a nord di Isernia – insiste la sequenza sismica

News della sera: FREDDO almeno sino a mercoledì 20 dicembre, poi…
Stratosfera in marcia verso un evento di forte raffreddamento: quali conseguenze sulla circolazione?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti