Meteo : si avvicina il prefrontale. Primi temporali e grandinate sulle regioni adriatiche

Meteo / Come preannunciato nei precedenti editoriali un nucleo di aria fredda di origine artica sta invadendo in queste ore il Mediterraneo, preferendo l’ingresso da est/ nord-est, poco sfruttato nel corso del trimestre freddo.
Partiamo subito col dire che no si tratta di un evento eccezionale, in quanto è normalissimo attendersi fra i mesi di Marzo e Aprile gli ultimi “travasi” di aria fredda alle basse latitudini data la rapida distruzione del vortice polare, come ogni anno accade.
Quella in entrata è aria fredda di origine artica dalle caratteristiche prettamente invernali : giungeranno isoterme di circa -2°C a 850hpa (circa 1450 m), le quali porteranno ad un vero e proprio tracollo termico al suolo su tutto il Centro-Sud fra oggi e Giovedi.
Le regioni centrali del versante adriatico sono state raggiunte nel corso delle ultime ore dal prefrontale della perturbazione, ovvero un esteso sistema nuvoloso carico di piogge e temporali che sta rapidamente attraverando il Mar Adriatico originatosi dai primi contrasti fra l’aria fredda in quota e quella più calda presente alle basse quote.
Rovesci intensi e locali grandinate stanno colpendo dunque Marche, Abruzzo, Molise, Umbria e localmente anche l’Emilia Romagna. Nel pomeriggio il prefrontale si estenderà anche su Puglia, Basilicata, Campania e, da stasera, anche su Calabria e Sicilia nord-orientale.
Passato il prefrontale sarà la volta dell’instabilità localizzata, caratterizzata da temporali e nubi a prevalente sviluppo verticale, che andranno a colpire le regioni adriatiche e il Sud nel corso di Mercoledi e Giovedi. I fenomeni saranno localizzati, a macchia di leopardo, ma particolarmente intensi dato l’enorme divario termico fra alte e basse quote ( ci troviamo pur sempre in piena Primavera e il Sole accentuerà questi contrasti). Di conseguenza non mancheranno le grandinate anche forti.
L’abbassamento delle temperature sarà sensibile sulle regioni adriatiche, anche di 10/13 °C, e la neve potrà nuovamente fare la sua comparsa a partire dai 900 m sull’Appennino centro-meridionale.
Attenzione anche ai venti, la cui intensità sta costantemente aumentando su tutto il versante adriatico. Entro Mercoledi diveranno molto forti di tramontana / Bora su tutto il Centro-Sud.

Previsioni per la tua città disponibili su www.inmeteo.net

Segui la situazione meteo in tempo reale con la — DIRETTA METEO — . Segui anche i SATELLITI , la SINOTTICA, i RADAR e le mappe dei FULMINI

Il prefontale della perturbazione visto dal Satellite stamattina

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie (Leggi tutte)

  • Nubifragio Augusta: intense piogge e allagamenti anche nel siracusano
  • Maltempo Sicilia: intense piogge e nubifragi nelle prossime ore
  • Nubifragio ad Aci Catena: strade allagate e cascate d’acqua
  • Oggi sull’Italia c’è un po’ di tutto: spiamola dall’alto con l’immagine satellitare…
  • Meteo modelli: virata importante verso l’inverno ma forse siamo solo all’inizio…
  • COMMENTS


    Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti