Alluvione a Senigallia: auto trascinate dalla furia di acqua e fango, il video

Il dramma dell’alluvione – E’ l’indomani della tragica alluvione del senigalliese, che ha provocato due vittime. L’acqua ed il fango sono ancora i protagonisti assoluti in queste ore nella città e nella provincia di Senigallia, dove è scattato il tempo della conta dei danni. Molte zone sono ancora sommerse e numerosi sono gli interventi della Protezione Civile e di volontari per sgomberare strade, scantinati, abitazioni. Tuttavia la situazione è in miglioramento, anche grazie all’attenuazione delle piogge: nelle prossime ore il tempo risulterà finalmente stabile e fra domani e Martedì è previsto sole.

Il livello del fiume Misa è diminuito in modo consistente e in nottata non sono state segnalate nuove tracimazioni. Quasi tutti rientrati nelle proprie abitazioni gli sfollati che erano stati sistemati in quattro centri di accoglienza, salvo trenta persone, tutt’ora ospiti del seminario vescovile. E’ invece ancora piena emergenza per quanto riguarda le comunicazioni telefoniche e il servizio elettrico: il 60%-70% della popolazione è tutt’ora senza luce, e si lavora per allestire cabine elettriche e ponti telefonici mobili. Anche il livello del Cesano, altro fiume insieme al Misa che ieri aveva esondato allagando estese zone, è sceso.

VIDEO ALLUVIONE SENIGALLIA – LA DEVASTAZIONE IN CITTà

Alluvione a Senigallia: auto trascinate dalla furia di acqua e fango, il video


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti