Salute | Scandalo farmaci contraffatti in Italia: ecco l’elenco dei grossisti coinvolti

Dopo le indagini sul caso relativo al furto e al successivo riciclaggio del noto farmaco Herceptin, avviate dall’Aifa e dai carabinieri Nas, l’allarme farmaci contraffatti si estende purtroppo ad altri medicinali, noti e meno noti. Sono infatti stati identificati ulteriori farmaci, tra cui alcuni anche rubati dal nostro paese, reintrodotti in Europa per mezzo di falsa documentazione. Come annunciato su diverse testate giornalistiche , secondo le indagini dei Nas, in questo traffico sarebbero stati coinvolti diversi grossisti europei che avrebbero emesso le fatture utilizzate per vendere i medicinali rubati a operatori italiani autorizzati che, a loro volta, li avrebbero esportati verso altri mercati europei.

Dal sito Farmacia.it si apprendono rischi e consigli su come riconoscere tali medicinali. Riportiamo inoltre l’elenco dei dodici grossisti coinvolti nello scandalo.

Farmaci contraffatti: rischi per la salute

“Se i farmaci esportati e poi reimportati illegalmente rimangono così come sono c’è al massimo una evasione fiscale, che non ha effetti sulla salute – osserva il professore emerito di Farmacologia dell’università La Sapienza di Roma, Luciano Caprino -, ma queste pratiche possono nascondere rischi. Una tentazione che si può avere è diluire il principio attivo, soprattutto se questo costa molto, o addirittura non usarlo per niente, come avviene spesso per i farmaci comprati su web. Per farlo è sufficiente contraffare etichette e scatole, un’operazione estremamente più facile che produrre banconote false. Ovviamente a questo punto ci sarebbero rischi per il paziente, che potrebbe assumere un farmaco depotenziato o addirittura qualche sostanza sconosciuta”.

Farmaci contraffatti: come riconoscerli

Riconoscere i farmaci contraffatti non è semplice. Ma un  buon punto di partenza per individuare eventuali falsi è accertarsi che sulle confezioni sia indicato l’obbligo di vendita in farmacia o l’obbligo di prescrizione medica.

Se un privato vende farmaci con obbligo di vendita su internet, o tramite altri canali, bisogna dunque tenersi alla larga da questi prodotti perché certamente rubati o contraffatti.

Inoltre, i farmaci di dubbia provenienza spesso non hanno la loro confezione o il foglietto illustrativo aggiornato (istruzioni per l’uso) conformi alla legge.  Tuttavia, spiega Luciano Caprino, “il codice a barre non è sufficiente, è troppo facile da copiare, servirebbero degli accorgimenti più complessi, e una rete informatica che sia in grado di tracciare i farmaci dal momento in cui vengono prodotti fino all’ arrivo a casa del paziente”.

Di seguito l’elenco – fornito dall’Aifa – dei grossisti europei che, secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbero stati coinvolti in questa attività sono:

  • CARNELA LIMITED – str. Michalaki Karaoli 8, Nicosia, VAT CY10308068X, Cipro;
  • ABLE POWER INTERNATIONAL HOLDINGS – str. Podmaniczky Utca 57. 2/14, Budapest, Ungheria;
  • AVIMAX HEALTH AND TRADE KFT Fòti U. 4 Szàm, HU-2161 Csomàd, VAT HU24206028, Ungheria;
  • MARS DISTRIBUTIONS KFT Tompa M. Utca 9, HU-8360 Keszthely, VAT HU11779074, Ungheria;
  • EURORIGA MED Import Export – str. Akademika Mstislava Keldisa Iela 12-158, Riga, VAT LV40103517211, Lettonia;
  • LATVAMED INTERNATIONAL Imp. Exp – str. Akademika Mstislava Keldisa Iela 12-158, Riga, VAT LV40103572887, Lettonia;
  • PERSONAL COMMODITY RINGSIDE Municipiul Arad, str.Tribunal Dobra n.18 Judet Arad, Fiscal code RO31031066 dated 19.12.2012, Romania;
  • EXIMP AZ – sro, Bratislava, Repubblica Slovacca;
  • PIRAMID D.O.O Brniceva Ulica 31, 1231 Ljubljana, VAT 61869937, Slovenia;
  • TAIN D.O.O Nova Gorica, str. Kridiceva Ulica n.19, VAT 76488632, Slovenia.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti