Zanzare tigre in aumento: eccome come riconoscerle e distinguerle dalle zanzare normali

Le “zanzare tigre“, provenienti dalle regioni orientali dell’Asia e negli ultimi anni sempre piu’ diffuse anche in Europa, tornano a popolare le nostre città e campagne con l’arrivo dell’estate. Ben piu’ rare delle comuni zanzare, le “tigre”, (Aedes albopictus) risultano essere decisamente aggressive nei confronti dell’uomo e pungono così come tutte le altre zanzare.

L’Aedes albopictus può trasmettere patogeni e virus come la febbre del Nilo, della febbre gialla, dell’encefalite di St. Louis, del dengue, l’agente patogeno delladirofilariasi e chikungunya. La zanzara tigre fu responsabile dell’epidemia di chikungunya del 2005-2006 sull’isola francese di Riunione. In settembre del 2006 si stimarono circa 266.000 persone contagiate e si contarono 248 morti sull’isola. La zanzara tigre fu anche vettore di tale virus causando la prima e unica epidemia di chikungunya in Europa. L’epidemia avvenne in Italia, inprovincia di Ravenna, nell’estate del 2007, durante la quale si contagiarono più di 200 persone. Dunque può rappresentare una seria minaccia per la nostra salute. In alcuni casi può arrecare febbre e dolori articolari proprio come in una vera influenza.

Zanzare tigre in aumento: eccome come riconoscerle e distinguerle dalle zanzare normali

Ecco una definizione ed un video molto esplicativo che possono aiutare a identificare una zanzara tigre e a distinguerla dalla piu’ comune zanzara (Culicidae).

La zanzara tigre è lunga dai 2 ai 10 millimetri. È vistosamente tigrata di bianco e nero. I maschi si contraddistinguono dalle femmine in quanto sono più piccoli di circa il 20%; nonostante ciò possiedono una morfologia molto simile. Come tutte le specie di zanzare, le antenne dei maschi sono decisamente più folte rispetto a quelle delle femmine. A differenza di altre specie (come quelle indigene dell’Europa), la zanzara tigre è attiva durante il giorno, e non solamente all’alba o al tramonto; è perciò responsabile per le punture degli uomini e degli animali durante il giorno. La zanzara tigre punge rapidamente riuscendo così a fuggire velocemente.

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Previsioni meteo domani: tempo stabile, torna a splendere il sole

Emilia : nuova debole scossa di terremoto tra Ferrara, Vigarano, Bondeno, Poggio Renatico

Meteo Protezione Civile: il bollettino per la giornata di domani, Domenica 30 Aprile

Ultimissime: in marcia verso un lungo periodo di instabilità
News del sabato: le ultime novità sul tempo previsto nella prima decade di maggio

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti