Allerta Meteo : alto rischio di violenti temporali ad asse obliquo, ecco cosa potrebbe succedere

Allerta Meteo / Il maltempo non accenna a mollare la presa sulla nostra Penisola, a causa della persistenza di una saccatura di aria fresca scandinava stazionante sul Mediterraneo centro-occidentale. La bassa atmosfera, fortemente destabilizzata, forna senza sosta numerosi temporali che dal Tirreno si spostano verso Toscana, Lazio e Campania e, grazie alla presenza degli Appennini, anche su Abruzzo, Marche, Molise e Puglia.
La bassa pressione venuta a formarsi sul Mediterraneo centro-occidentale richiama aria calda e umida da sud-ovest verso le nostre regioni meridionali, venendo a creare una vera e propria “linea” instabile. Lo scontro fra aria calda richiama dalla bassa pressione e l’aria fredda di origine scandinava, porta alla formazione di violenti temporali con tutti i fenomeni a loro connessi (venti forti, nubifragi, grandinate).
Nel corso delle prossime ore e precisamente fra pomeriggio e serata odierna, assisteremo al clou del maltempo sull’Italia Centro-meridionale : il richiamo delle correnti da sud-ovest provocato dalla saccatura fredda stazionante sul Mediterraneo centro-occidentale, diverrà via via sempre più intenso. I venti di Jet Stream ( venti alle altissime quote) accelereranno proprio in corrispondenza di Campania, Basilicata, Puglia e Molise sino a raggiungere i 45/50 m/s (metri al secondo).

Jet Stream previsto per oggi pomeriggio. Evidente l’accelerazione in corrispondenza della Puglia sin verso i 50 m/s – Modello WRF InMeteo

Con tali velocità e la contemporanea divergenza delle masse d’aria in alta quota, al suolo verranno a formarsi le condizioni necessarie affinchè si sviluppino temporali molto forti.
Con molta probabilità assisteremo alla formazione di temporali ad asse obliquo, ovvero supercelle molto violente in grado, grazie ad uno scombussolamento delle correnti ascensionali al proprio interno, di generare grandinate intense e di grosse dimensioni, oltre che nubifragi e trombe d’aria. Le aree a maggior rischio saranno l’entroterra laziale, l’entroterra campano, l’Abruzzo, il Molise e soprattutto la Puglia centro-settentrionale.
Sulla Puglia assisteremo alla massima accelerazione del Jet Stream e dunque il rischio di temporali violenti diviene molto alto. A maggior rischio tutta la zona fra Andria e il sud-est barese, Bari compresa, fra pomeriggio e serata odierna. Con la formazione di temporali ad asse obliquo, ripetiamo, c’è rischio di grandinate di grosse dimensioni e ovviamente nubifragi e intensa attività elettrica. Dunque prestare massima attenzione.
Temporali saranno possibili anche sul foggiano, anche forti, mentre sul Salento situazione decisamente migliore.

Le previsioni per tua regione e per la tua città sono disponibili sulla pagina <<< Meteo italia >>> cercando direttamente la città o cliccando sulla tua regione d’appartenenza sulla cartina.

Potrebbe Interessarti : ecco le regole da seguire per difendersi dai fulmini.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Natale 2017: ecco le più belle frasi per fare i vostri auguri di buon Natale

Le immagini e le cartoline più belle di auguri da mandare nei giorni di Natale su WhatsApp, Facebook

Previsioni meteo oggi: freddo artico, attese piogge e locali nevicate

Ultimissime modello europeo: le controanalisi dicono PEGGIORAMENTO dopo Natale…
Inizio settimana all’insegna del FREDDO sull’Italia (Guarda le mappe all’interno)

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti