Registrata eruzione solare: in arrivo tempesta elettromagnetica sulla Terra?

Rischio tempesta elettromagnetica nei prossimi giorni – Verso la fine della giornata di ieri, 15 Agosto, un distacco di un filamento dalla superficie del Sole ha dato il via ad un eruzione della nostra stella. Una CME (espulsione di massa coronale) è stata di fatti documentata dal Solar Dynamics Observatory che ha ripreso la formazione di un canyon di fuoco.

Come si legge sul sito SpaceWeather.com , l’espulsione di massa coronale è destinata ad interessare con tutta probabilità la Terra. Le particelle emanate dal sole raggiungeranno il nostro pianeta entro il 18 o 19 Agosto, stando alle previsioni. E’ dunque probabile che per Lunedì,Martedì si generino spettacolari aurore alle alte latitudini ed è possibile (anche se meno probabile stando all’entità comunque non elevata dell’eruzione) che ci siano alcuni disturbi alle radio comunicazioni (satelliti, gps).

Registrata eruzione solare: in arrivo tempesta elettromagnetica sulla Terra?

Approfondimento – Un’espulsione di massa coronale (CME, acronimo dell’inglese coronal mass ejection) è una espulsione di materiale dalla corona solare, osservata con un coronografo in luce bianca.Il materiale espulso, sotto forma di plasma è costituito principalmente da elettroni e protoni (oltre a piccole quantità di elementi più pesanti come elioossigeno e ferro), viene trascinato dal campo magnetico della corona. Quando questa nube raggiunge la Terra (in questo caso viene chiamata ICME – Interplanetary CME) può disturbare la sua magnetosfera comprimendola nella regione illuminata dal Sole ed espandendola nella regione non illuminata. Quando avviene la riconnessionedella magnetosfera nella zona notturna, si generano migliaia di miliardi di watt di potenza diretti verso l’atmosfera terrestre superiore, che provocano aurore particolarmente intense (dette ancheLuci del Nord nell’emisfero boreale e Luci del Sud nell’emisfero australe). Le espulsioni di massa della corona assieme ai brillamenti possono disturbare le trasmissioni radio, creare interruzioni di energia, danneggiare i satelliti e le linee di trasmissione elettriche.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Il TEMPO in SINTESI sino a NATALE!
AGGIORNAMENTO previsioni meteo LIVE per OGGI, DOMANI e i prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti