Etna da urlo : la neve imbianca il vulcano e non mancano i bagliori dell’eruzione (foto fantastiche)

Etna / Nel corso della giornata di Mercoledi la Sicilia orientale è stata interessata da forti temporali autorigeneranti, tanto da arrecare allagamenti e disagi in buona parte del catanese. Colpita dal maltempo anche l’area dell’Etna, soprattutto nella zona compresa fra Zafferana, Santa Venerina, Giarre e Riposto, dove si sono abbattuti nubifragi, fulmini e forti colpi di vento.
Trattandosi di un temporale è lecito aspettarsi il crollo verticale della temperatura grazie alla discesa dell’aria fredda presente alle altissime quote sin verso la bassa troposfera.
A trarne i maggiori benefici è stata senza dubbio l’Etna, il colosso siciliano che con i suoi oltre 3000 metri di altitudine ha ritrovato la neve. Il crollo delle temperature ha infatti favorito la caduta della dama bianca sin verso i 3000 metri e a tratti anche più in basso laddove i fenomeni risultavano più forti.
Dopo i temporali la sopresa : quando le nubi si sono diradate e hanno mostrato la coltre bianca che interessava una grandissima superficie della montagna dai 2500 metri in su. Più in basso evidentissime le chiazze di grandine.

 

Clicca Mi Piace su InMeteo qui sotto per rimanere sempre aggiornato gratuitamente su meteo, terremoti e molto altro tramite facebook!!

 

 


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Clima sempre più estremo in Italia: i numeri di Legambiente

Oggi 21 Giugno il Solstizio d’Estate 2018 : una stagione già compromessa?

Meteo Protezione Civile: il bollettino per Giovedì 21 Giugno

I segnali di pericolo sulla spiaggia!
Inizio settimana con TEMPORALI specie al centro e al sud (LE MAPPE)

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti