Uragano Gonzalo sull’Italia : solo una bufala? Parola all’esperto

Uragano Gonzalo / Col passare dei giorni cresce l’attesa e la paura sui Social Network per l’arrivo dell’uragano Gonzalo sull’Italia, che a detta di alcuni potrebbe colpire il Sud Italia provocando disastri. Per fortuna questo uragano non ci sarà, al 100%, e non siamo noi di InMeteo a dirlo (abbiamo già cercato di frenare questa bufala, come potete leggere QUI) ma la Fisica. Basterebbe infatti conoscere le basi della meteorologia per capire che un uragano posto nell’Oceano Atlantico, in Italia non potrà mai e poi mai arrivarci.
Giancarlo Modugno, presidente di InMeteo ed esperto di Fisica dell’Atmosfera, ha deciso di fare chiarezza a riguardo in modo da fermare questa insensata bufala sensazionalistica :
“Partiamo subito col differenziare un uragano dalle normali perturbazioni che giungono in Italia. L’uragano, per definizione, è un ciclone tropicale e nasce da una perturbazione non frontale sulle acque equatoriali e sub-equatoriali dove le temperature superano i 26°C circa. Si differenzia dalle tempeste tropicali e dagli altri cicloni tropicali per via dell’intensità del vento superiore ai 110 km/h; il meccanismo di genesi di questo tipo di ciclone è tutt’ora studiato ma un’altra caratteristica che li rende speciali è la presenza di un nucleo “caldo”, invece le perturbazioni che arrivano normalmente in Europa hanno un nucleo “freddo”.

Può un uragano sopravvivere in acque fredde come l’Atlantico settentrionale?“Le acque calde superficiali marine sono fondamentali per la nascita e il sostenimento della struttura ciclonica. Una volta che il ciclone tropicale raggiunge le acque più fredde del Nord Atlantico perde l’energia necessaria per rimanere un “uragano” e subisce il processo di trasformazione in ciclone extratropicale (ammesso che sia ancora “in piedi”).

È un errore gravissimo chiamarlo uragano – “Quindi, in sostanza, un “ex uragano” può arrivare in Europa in generale ma subirà una trasformazione tale da fargli perdere quelle caratteristiche originali e non è corretto chiamarlo “uragano”, anzi è un errore banale in meteorologia.

Non ci sono possibilità che l’uragano si formi nel Mediterraneo in questa situazione “Sarebbe stato diverso se la perturbazione fosse arrivata sulle acque molto calde del Mediterraneo, dando l’opportunità di far generare un TLC (ma si tratta di “opportunità” sia chiaro, questo può avvenire anche senza l’arrivo di un ex uragano), ovvero un Tropical Like Cyclone; ma, per sfortuna di chi ha messo in giro queste voci su Gonzalo in Italia, non vi sono al momento le condizioni per parlare di TLC, ANZI…

TLC (Ciclone tropicale) formatosi nelle acque del Mediterraneo nel 2011 (VIDEO) :


In conclusione : “Sia chiaro: a livello locale sul Sud Italia e sul versante adriatico ci saranno fenomeni violenti e speriamo che non ci siano danni. Ma non è un uragano (e per fortuna!). Se ogni volta che dovessero esserci venti forti superiori ai 110 km / h dovessimo parlare di uragano dovremmo riscrivere qualche libro di meteorologia… e non solo!”
Ecco cosa ci attende nei prossimi giorni, con le previsioni di InMeteo —> GUARDA QUI 
Gli uragani nel Mediterraneo possono formarsi? Ecco l’interessante intervista al Dottor Miglietta —-> leggi qui


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Forte scossa di terremoto nell’oceano Atlantico (isola di Bouvet) – dati USGS

Allerta meteo della Protezione Civile: criticità per venti forti domani

Previsioni Meteo : ancora maltempo anche nel week-end, poi gran freddo?

Ultimissime della sera: scenari di freddo moderato ma anche un po’ di anticiclone sotto Natale, tuttavia…
Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti