Allerta livello 3 (massima) per il Fiume Po. Attesa la grande Piena nel pomeriggio fra Reggio Emilia e Ferrara

Come vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri, il Fiume Po ha fatto registrare livelli di piena elevati, prima a Piacenza (oltre 8 metri), poi a Cremona nella serata di ieri. Ed oggi la nuova onda di piena si sta propagando nel tratto lombardo-emiliano raggiungendo la provincia di Reggio Emilia. Il passaggio più critico è previsto nel pomeriggio nella zona di Boretto, e Brescello. La popolazione emiliana è quindi in apprensione anche se conseguenze e danni a persone non ci dovrebbero essere.

Intanto a Sermide, in provincia di Mantova, si sono raggiunti i 9,77 metri, dato oltre il 3 livello di allerta. Il dato, relativo alle 10.50 lo si apprende dal monitoraggio idrografico dell’Aipo, “Agenzia interregionale Po”. La tendenza qui, così come a Borgoforte (dove si toccano gli 8.69) è di un ulteriore innalzamento. Dicevamo, la situazione più delicata riguarda ora il tratto emiliano, fra Reggio Emilia, Ferrara, Polesine. Sulla base dei dati forniti da Aipo, mentre la situazione a Monte è in miglioramento, Martedì 18 al pomeriggio è previsto il transito dell’ondata di piena a Boretto con livello 3, quindi di criticità elevata, ma con valori comunque inferiori ai livelli raggiunti nelle piene in Emilia del 2000 e del 2002.Nel frattempo prosegue l’attività di previsione, monitoraggio, vigilanza e controllo delle arginature, condotta dalle strutture territoriali di Aipo e dal Servizio di piena centrale, con la collaborazione degli Enti locali e della Protezione civile.

Fase di allarme dalle 10 a Bondeno, nel Ferrarese, per il prossimo transito della piena del Po presso la confluenza del Panaro. Nel pomeriggio-sera di oggi è previsto il superamento della ‘soglia 3′ per effetto del rigurgito del fiume Po. “Sono possibili – anticipa la Protezione civile – allagamenti di aree golenali e limitrofe con potenziale interessamento di abitazioni o attività produttive e permanenza di livelli idrometrici tali da destare preoccupazione per possibili criticità arginali”.

Il po nel reggiano. Inondate diverse zone abitate (evacuate)

Questa mattina, come riportato sulla Gazzetta di Reggio, a Gualtieri (comune del reggiano), l’acqua ha scavalcato l’argine proprio nell’area golenale evacuata da giorni, dove il consorzio di proprietari non aveva trovato l’accordo sul taglio dell’argine. L’allagamento è in atto dalle 23.30 di ieri sera. Si tratta dell’argine a protezione della golena chiusa: è quella di livello, ad essersi allagata. Qui ci sono le case di una quindicina di persone. Sempre a Gualtieri si è creata una folla attorno all’argine maestro, tutti vogliono vedere lo spettacolo del Po che preme. La circolazione sulla vecchia statale è completamente chiusa, si passa solo sulla Cispadana. I danni alla golena sono molto ingenti.

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti