Previsioni meteo : prende piede l’ipotesi gelida e nevosa per l’Italia

Previsioni meteo/ Dopo la prima discesa artica del’Inverno giunta ad inizio settimana stiamo vivendo un periodo freddo nella norma e stabile che sarà tuttavia seguito da un momentaneo ripristino della circolazione atlantica a causa dell’arrivo di un cavo d’onda instabile da ovest portatrice di maltempo, umidità e temperature miti.
Questo tipo di circolazione dai connotati autunnali persisterà sino al 17-18 Dicembre andando a condizionare prevalentemente il tempo sulle regioni settentrionali e del versante tirrenico, maggiormente esposte alle correnti occidentali.
Cosa accadrà successivamente? Attualmente la situazione è ancora molto incerta non solo a causa della notevole distanza temporale ma anche per le condizioni in cui versa il vortice polare e più in particolare il ramo della corrente a getto in uscita dal Nord America verso l’Oceano Atlantico. Infatti siamo probabilmente giunti ad un punto di svolta, che permetterebbe alla corrente a getto (detta anche Jet Stream, ovvero i venti fortissimi che soffiano a 11 km di altezza e che regolano in parte gli scambi di masse d’aria in senso meridiano) di ridurre notevolmente la sua velocità. In questo modo (immaginate di avere un filo molto teso fra le mani e che pian piano mollate la presa) la corrente a getto si ondula, favorendo scambi meridiani di masse d’aria, ovvero risalite di aria calda verso nord, e discese di aria fredda verso sud.
Questa tendenza tuttavia richiede ancora conferme e con buona probabilità fra 3-4 giorni sapremo dire molto di più a riguardo. In tal caso assisteremmo al totale risveglio dell’alta pressione delle Azzorre, la quale ritornerebbe ad occupare la Penisola Iberica e l’Atlantico orientale innalzandosi verso nord e favorendo di conseguenza sul suo bordo orientale di masse d’aria artiche molto fredde che andrebbero ad invadere l’Europa dell’est e, in maniera indiretta, anche il Mediterraneo centrale, Italia compresa.
Questo è il possibile scenario barico che potrebbe interessare l’Europa nel corso della terza decade di Dicembre, ma come detto poc’anzi la situazione è ancora molto intricata. Pertanto vi invitiamo a seguirci nei prossimi importanti editoriali.

GUARDA IL TEMPO DELLA TUA CITTà, E CONSULTA LE ULTIME NOTIZIE, CLICCA QUI


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta

Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]

Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti