Protezione Civile: intense piogge e temporali in arrivo sulla penisola

Una nuova perturbazione atlantica si avvicina all’Italia. Nei primi due giorni della settimana gli effetti del ritorno del flusso instabile atlantico saranno evidenti, in particolar modo nella giornata di Martedì, quando avremo piogge e temporali diffusi, con fenomeni anche molto abbondanti. Ecco i bollettini emanati dalla Protezione Civile.

Previsione 15 Dicembre 2014

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Appennino emiliano e Toscana settentrionale e meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del settentrione, Sardegna, restanti zone della Toscana, Lazio settentrionale, Umbria e Marche settentrionali, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti dai quadranti settentrionali, con locali raffiche di burrasca, sulla Liguria centro-occidentale, localmente forti meridionali su Sicilia, settori tirrenici centrali e settentrionali, Sardegna orientale e sui settori ionici meridionali;
Mari: molto mossi lo Stretto di Sicilia, il Tirreno, il Mar Ligure e localmente lo Ionio meridionale.

Protezione Civile: intense piogge e temporali in arrivo sulla penisola

Previsione 16 Dicembre 2014

Precipitazioni:
– a sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Toscana, Umbria, Abruzzo occidentale, Lazio, Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati, puntualmente elevati sui settori tirrenici centro-meridionali;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti regioni, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale, forti occidentali sulla Sardegna, forti sud-occidentali sulle regioni meridionali con rinforzi di burrasca.
Mari: molto mossi o agitati il Mare e Canale di Sardegna ed il settore occidentale del Tirreno meridionale; molto mossi lo Stretto di Sicilia, lo Ionio, i restanti settori del Tirreno centro-meridionale, il Mar Ligure e l’Adriatico centro-meridionale; inizialmente molto mosso il Tirreno settentrionale con moto ondoso in attenuazione.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: forte maltempo domani, temporali e vento forte

Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

CLAMOROSO anticipo del minimo solare con importanti conseguenze sul CLIMA?
CONTROANALISI del modello europeo: freddo, poi alta pressione…e a Natale…

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti