Straordinaria scoperta: individuata una Super-Terra

Una scoperta senza dubbio eccezionale quella realizzata da un nutrito team di astronomi internazionali. Una super-terra è stata individuata da un gruppo di americani, italiani, inglesi ed esperti di altre nazionalità, grazie anche all’utilizzo del potente telescopio Kepler. Il team di esperti, diretto da Andrew Vanderburg di Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics(CfA) ha raggiunto l’importante traguardo dopo una lunga analisi dei dati raccolti durante le osservazioni di test della missione K2, durate 9 giorni nel Febbraio 2014.

La scoperta si colloca nell’ambito della missione Kepler, una missione spaziale della NASA parte del programma Discovery, il cui scopo è la ricerca e conferma di pianeti simili alla Terra in orbita attorno a stelle diverse dal Sole, tramite l’utlizzo del telescopio spaziale Kepler. Il veicolo spaziale, chiamato in onore dell’astronomo tedesco del diciassettesimo secolo Johannes Kepler, è stato lanciato con successo il 7 marzo 2009. Ci troviamo attualmente nella “missione 2”, e questo è il primo pianeta simil-Terra scoperto dalla partenza della missione “K2”.

Vanderburg e i suoi colleghi hanno sviluppato un software specializzato per correggere i movimenti del satellite, riuscendo ad ottenere una precisione che è circa la metà di quella della missione Kepler originaria. Analizzando i dati si sono così accorti che Kepler aveva osservato un transito planetario. Altri transiti sono stati poi rivelati in modo meno evidente con il satellite MOST (Microvariability and Oscillations of STars ).

“Avevamo bisogno di una conferma autorevole di questo risultato, come quella che solo HARPS-N sa offrire”, afferma soddisfatto Emilio Molinari, direttore del Telescopio Nazionale Galileo (TNG) a La Palma, Isole Canarie, dove lo strumento HARPS-N è montato. “Le misure estremamente precise di HARPS-N confermano che si tratta proprio di un pianeta e ci danno anche preziose informazioni sulle sue proprietà come massa e densità”, aggiunge Molinari.

Il team ha determinato le velocità radiali del sistema planetario HIP116454 dalle osservazioni di HARPS-N ottenute fra Luglio e Settembre 2014. Il nuovo pianeta HIP 116454b, ha un diametro di 32200 km, due volte e mezzo la dimensione della Terra, e HARPS-N ha mostrato che la sua massa è circa dodici volte quella della Terra. Questo rende HIP 116454b una super-Terra, una classe di pianeti che non esiste nel nostro sistema solare. La densità media suggerisce che il pianeta è un mondo di “oceano” (costituito per tre quarti di acqua e un quarto di roccia) o un mini-Nettuno con un’atmosfera gassosa estesa. Gli astronomi predicono una temperatura del pianeta vicina a 400 gradi centigradi. HIP 116454b ha un periodo orbitale di 9.1 giorni e quindi orbita a circa 13.5 milioni di km dalla sua stella, 11 volte più vicino della distanza Terra-Sole. La stella centrale, HIP 116454, è una stella arancione, un po’ più piccola del sole, nella costellazione dei Pesci a circa 180 anni luce da noi.

Straordinaria scoperta: individuata una Super-Terra


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta

Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]

Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti