Previsioni meteo : si avvicina l’irruzione polare di Santo Stefano. Arrivano freddo e neve

Previsioni meteo/ L’inverno si avvicina a grandi falcate verso l’Europa dopo un inizio decisamente poco convincente caratterizzato da infrenabili correnti atlantiche che hanno determinato tempo autunnale ad oltranza sull’Italia e gran parte dell’Europa.
Ora lo schiacchiere barico a livello emisferico è stato totalmente stravolto e, complice la fase di indebolimento del vortice polare (AO-) l’Inverno potrà tornare a fare la voce grossa anche sull’Europa, soprattutto sulla Scandinavia e sull’Europa dell’Est dove le temperature nei prossimi giorni tenderanno a crollare di molti gradi, favorendo l’arrivo di estese nevicate.
Anche l’Italia entrerà in pieno Inverno subito dopo Natale (sino ad allora avremo a che fare con l’alta pressione africana), grazie alla discesa di una saccatura fredda di origine artica che si fionderà sulle regioni adriatiche attraverso i Balcani.
L’arrivo della perturbazione è atteso nel giorno di Santo Stefano, Venerdi 26 Dicembre 2014, quando assisteremo ad un vero e proprio crollo delle temperature su tutto il Centro-Nord, in particolare su Marche, Abruzzo, Umbria e Molise dove giungeranno anche temporali, piogge sparse e nevicate sino a quote collinari.
Fra Venerdi 26 e Sabato 27 la saccatura fredda raggiungerà il Sud Italia dove assisteremo alla formazione di un vortice di bassa pressione che determinerà condizioni di forte maltempo su tutto il Centro-Sud ed in particolare sulle regioni ioniche. Questa bassa pressione richiamerà forte instabilità (temporali e precipitazioni diffuse) dai quadranti meridionali e aria gelida dai Balcani che si getterà nel Mar Adriatico raggiungendo dunque Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Il contrasto fra queste differenti masse d’aria determinerà la formazione di estese nevicate.
Ma dove sarà più probabile assistere alla neve? Le temperature caleranno di molti gradi, tuttavia in molte zone non basterà per permettere la caduta della dama bianca, soprattutto sul basso Adriatico e le regioni ioniche :
Marche-Abruzzo-Molise : sono attese nevicate sparse, a tratti forti, sin verso i 300/400 metri di quota fra pomeriggio e sera di Santo Stefano. Residue nevicate deboli e sparse il 27 Dicembre sin verso i 200 metri di quota.
Puglia e Basilicata : forte maltempo su entrambe le regioni dalla sera di Santo Stefano e per tutta la giornata di Sabato 27 Dicembre. La neve potrebbe cadere sulla Puglia centro-settentrionale e sulla Lucania oltre i 400 metri di quota ma in caso di fenomeni intensi non escludiamo un ulteriore calo della quota neve sin verso i 200/300 metri (su Murge baresi centro-settentrionali).
Campania : nevicate attese sull’Appennino oltre i 500/600 metri di quota fra la serata di Santo Stefano e la mattinata di Sabato 27.
Calabria e Sicilia : forte maltempo su entrambe le regioni ma la quota neve sarà decisamente più alta, posta oltre gli 800 metri di quota.

Altra ondata di freddo polare nel week-end, ECCO LE ZONE CHE SARANNO INTERESSATE, leggi qui


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Modello europeo: freddo sull’Italia ancora per alcuni giorni, poi l’anticiclone?
NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti