Gelo e neve a partire dal 28 Dicembre, analisi e possibile evulozione

Gelo e neve – In questo editoriale analizzeremo ulteriormente i modelli matematici e inizieremo a stilare una linea di tendenza su quali zone verranno interessate maggiormente da freddo e nevicate.

Analizzando le ultime emissioni modellistiche, e in particolar modo le ENS del modello GFS, viene confermano l’arrivo di un nucleo gelido dia aria di Origine Artica continentale a partire dal 28 Dicembre 2014. La dinamica vedrà due fasi principali, la prima caratterizzata da una saccatura artica in ingresso sul Mediterraneo Centro Occidentale e una seconda fase caratterizzata dall’impetuoso arrivo del nucleo Gelido direttamente sulle regioni Adriatiche. Una dinamica di questo vedrà un primo e meno duraturo interessamento delle zone del Centro Nord e successivamente, in maniera più pesante, di quelle Adriatiche e del Sud. Nella seconda fase, la neve potrà cadere in maniera abbondante fin sulle coste adriatiche, coinvolgendo città come San Benedetto del Tronto, Giulianova, Pescara e Termoli.

Gelo e neve a partire dal 28 Dicembre

Gelo e neve a partire dal 28 Dicembre


Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Sicilia : scossa di terremoto moderata sull’Etna, tremori tra Randazzo, Bronte e Giarre

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 23 Maggio 2018 (ultimi terremoti, orario)

Previsioni meteo : assaggio d’estate dal week-end, ma non mancheranno i temporali

Una lingua anticiclonica africana piegherà l’ultima resistenza dei temporali
Modello europeo: rinforzo dell’alta pressione sul Mediterraneo

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti