Protezione Civile, ecco l’ultima allerta: NEVE abbondante fino al livello del mare

Allerta Protezione Civile da stasera: un peggioramento atmosferico interesserà le regioni adriatiche con aria fredda in entrata che produrrà nevicate nevicate fino a bassa quota e in pianura. Ecco il comunicato stampa con tutti i dettagli. A seguire, il freddo diverrà ancora più intenso e vi saranno nevicate diffuse fino al piano e lungo le coste, per tanto vi invitiamo a consultare le nostre previsioni alla pagina METEO ITALIA.

Proseguono gli effetti della perturbazione attiva sul Mediterraneo centrale e alimentata da flussi in quota di provenienza artica. Nelle prossime ore, infatti, la perturbazione manterrà condizioni di maltempo su gran parte del centro-sud, con nevicate a bassa quota sulle regioni adriatiche e forte ventilazione su gran parte del territorio italiano.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diramati nei giorni scorsi per gran parte del centro-sud. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

Protezione Civile, ecco l’ultima allerta: NEVE abbondante fino al livello del mare

L’avviso prevede dal pomeriggio-sera di oggi, domenica 28 dicembre, precipitazioni, a prevalente carattere nevoso, su Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale e zone orientali di Umbria e Lazio, con quota neve inizialmente al di sopra dei 300-500 metri, in successivo abbassamento fino al livello del mare e con accumuli al suolo moderati o localmente abbondanti. Si prevedono, inoltre, nevicate al di sopra dei 300-500 metri sul resto della Puglia, della Basilicata e della Calabria settentrionale, ed a quote superiori ai 500-700 metri sul resto della Calabria e sulla Sicilia, con accumuli al suolo da deboli a moderati.
L’avviso prevede, infine, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale su Sicilia e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti, è stata valutata per la giornata di domani ancora criticità rossa per rischio idrogeologico localizzato sulla Calabria tirrenica e criticità arancione sulla Campania, la Basilicata e i restanti settori calabresi. Criticità gialla, invece, è prevista sul Molise e sulla punta nordorientale della Sicilia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it)


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Tragedia negli USA: treno deraglia su autostrada a Seattle. Morti e feriti. [VIDEO]

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 18 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Meteo Protezione Civile: freddo intenso e nevicate al centro-sud domani

FREDDO: temperature RIGIDE ancora per qualche giorno, poi…
Previsioni meteo: l’anticiclone sotto Natale, poi nuovamente le precipitazioni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti