Meteo a lungo termine: tempo prevalentemente stabile fino al 20 Gennaio

Meteo a lungo termine – In questo editoriale andremo ad analizzare le emissioni dei principali modelli matematici e a valutare alcuni indici teleconnettivi al fini di stilare una linea di tendenza meteorologica a lungo termine il più affidabile possibile. In questi giorni abbiamo scritto diversi editoriali in cui si è parlato del ritorno dell’Anticiclone delle Azzorre e con esso di temperature miti e gradevoli, ma non si è parlato della sua possibile durata, infatti, per ora, ad eccezione del periodo instabile avuto a cavallo tra la fine e l’inizio del nuovo anno, le condizioni meteorologiche invernali sono state prevalentemente anticicloniche e siccitose. Di conseguenza in questo editoriale cercheremo di individuare una svolta meteorologica che andrà ad interrompere il dominio anticiclonico che in questi giorni si stabilirà su tutto il mediterraneo centro occidentale. Dall’osservazione delle ENS del modello matematico GFS (non mostrate) non si nota nessun cambiamento degno di nota prima del 17 Gennaio, tendenza che va in accordo con le fasi della MJO previste, infatti entro la fine della seconda decade i forecast mostrano una MJO in fase 7, utilizzando le mappe di correlazione di questo indice con l’ENSO (sotto) si nota che tale previsione non è poi così campata in aria e potrebbe rivelarsi discretamente corretta. Concludendo: ad eccezione di un veloce peggioramento attorno il 12 del mese, un deciso e più corposo peggioramento delle condizioni meteorologiche si potrà avere a partire dal 17/18 del mese. Essendo questa una linea di tendenza ha bisogno di ulteriori aggiornamenti e conferme che solo il tempo ci potrà dare. Ai prossimi aggiornamenti.

Mappa di correlazione tra MJO e fase ENSO elaborata da Meteonetwork.it

Mappa di correlazione tra MJO e fase ENSO elaborata da Meteonetwork.it

 


Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Maltempo in Puglia: gravi danni all’agricoltura nel foggiano

Meteo Italia: arriva l’anticiclone Sub tropicale, temperature in deciso aumento

Monsone in Sri Lanka: almeno 9 vittime per le inondazioni

CNR: l’Artico è l’area che si scalda più di tutte!
MODELLO EUROPEO: il CALDO si farà sentire soprattutto al meridione e sulle Isole

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti