El Niño genesi ed influenza del fenomeno sull’inverno Europeo

El Niño – In condizioni normali, a livello annuale, le acque del Pacifico Occidentale risultano più calde di quelle del Pacifico Orientale. Il gradiente termico più forte tra le due regioni si osserva mediamente tra Settembre e Ottobre, quando le acque del Pacifico Tropicale Occidentale raggiungono il loro minimo, mentre le acque del Pacifico Orientale risultano pressoché immutate. Al di sotto della superficie l’Oceano è caratterizzato da uno strato di acqua più calda situato nel settore occidentale, mentre nel Pacifico Orientale lo strato di acqua calda risulta molto più sottile.

El Niño genesi ed influenza del fenomeno

El Niño genesi ed influenza del fenomeno

Questo strato risulta separato dall’oceano profondo da un fascia che prende il nome di Termoclino. Esso rappresenta uno strato oceanico dai forti gradienti termici che non risente direttamente degli agenti atmosferici. Per quanto detto di fino ad ora, anche il Termoclino risulterà più superficiale nel Pacifico Orientale. Tutte le differenze evidenziate, osservabili nella figura di fianco, sono in gran parte imputabili all’azione degli Alisei, i quali, soffiando da Est verso Ovest nell’emisfero Boreale e da Ovest verso Est in quello Australe, ammassano grandi quantità di acqua sul bordo occidentale del Pacifico. A causa del trasporto oceanico a carico degli Alisei, in determinate condizioni è possibile misurare un dislivello tra i due lati del Pacifico di oltre 50 cm. Di conseguenza anche il clima atmosferico risente delle differenze che si vengono a creare tra i due bordi oceanici. In particolare, nella zona centro occidentale del Pacifico, si viene a formare una vasta regione di acqua calda denominata piscina calda (warm pool). Sopra questa vasta zona gli strati atmosferici più bassi risultano più caldi e umidi; in tal modo viene favorita la convezione e quindi il sollevamento di vaste masse d’aria. La piscina calda del Pacifico è in grado di influenzare il clima di tutto il bacino oceanico. Il suo calore innesca, ad Ovest, lo sviluppo di moti ascendenti che all’interno del sistema atmosferico vanno ad intensificare gli Alisei; sul lato opposto, masse d’aria secche discendono verso il suolo chiudendo la circolazione. Quando, con il passare delle stagioni, la piscina calda del Pacifico cresce in estensione e profondità, le correnti oceaniche e atmosferiche non sono più in grado di trasferire tutto il calore che essa accumula. Aumentando di estensione e intensità, la piscina calda inizia a favorire la convezione anche più ad Est, verso il Pacifico Centrale.

El Niño genesi ed influenza del fenomeno sull'inverno Europeo

El Niño genesi ed influenza del fenomeno sull’inverno Europeo

Questa dinamica stravolge la circolazione atmosferica equatoriale innescando un forte indebolimento degli Alisei; in questo modo, il trasporto ad esso associato diminuisce notevolmente e il forte accumulo di acqua calda sul Pacifico Occidentale, non essendo più trattenuto dall’azione dei venti, può propagarsi in tutto il Pacifico Centrale e Orientale. Si ha. così, la formazione di una fase di Niño. Al contrario, quando gli alisei risultano più intensi del normale, si ha un ulteriore raffreddamento delle acque del Pacifico orientale e la formazione di una fase di Nina. Ad  oggi non vi sono studi che  dimostrino effetti diretti sul comparto Europea, tuttavia è dimostrato che l’alternanza delle fasi dell’ENSO riesce a modulare il jet stream in corrispondenza dell’America del Nord, di conseguenza si potrebbe ipotizzare, attraverso la trasmissione d’onda una maggiore o minore dinamicità anche sul compartimento Europeo.

 


Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Previsioni Meteo : prossimi giorni ancora col maltempo, nuova irruzione artica imminente!

PREVISIONI METEO: prima il FREDDO, poi l’anticiclone in attesa di Natale
Le previsioni della protezione civile per SABATO 16 DICEMBRE

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti