Straordinaria scoperta: individuato nuovo sistema solare antichissimo

Una straordinaria scoperta è stata portata alla luce ancora una volta dal sofisticato telescopio spaziale Kepler, che è riuscito a individuare un nuovo sistema solare, con 5 pianeti ben identificabili. Una scoperta che non solo alimenta la convinzione che la vita nell’universo sia estremamente diffusa, ma anche antichissima, visto che dalle rilevazioni degli esperti il sistema solare appena rinvenuto si sarebbe formato circa 11,2 miliardi di anni fa.

Annunciato sull’Astrophysical Journal, il risultato si deve al gruppo di ricerca guidato da Tiago Campante, dell’università britannica di Birmingham. Il sistema solare ruota intono alla stella chiamata Kepler 444 ed è il più antico che si conosca con pianeti grandi quando la Terra. Per Campante la scoperta potrebbe avere implicazioni di vasta portata: ”ora sappiamo che i pianeti delle dimensioni della Terra si sono formati molto presto nella storia dell’universo, e questo potrebbe implicare l’esistenza di forme di vita molto antiche nella nostra galassia”. Oltre che sulle origini della vita nell’universo il risultato potrebbe fare luce sull’era in cui sono cominciati a formarsi i primi pianeti. ”Questa scoperta – rileva – potrebbe adesso aiutare a individuare quella che potremmo chiamare ‘l’era della formazione dei pianeti”’.

Straordinaria scoperta: individuato nuovo sistema solare antichissimo


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti