Facebook: allarme virus pericoloso, comunicato della Polizia Postale da diffondere

Tecnologia e internet / il social network più famoso e usato del pianeta può nascondere insidie e minacce per la sicurezza dei nostri computer e della nostra privacy. Negli ultimi giorni un virus si sta diffondendo all’interno della piattaforma sociale. A dimostrazione della gravità e diffusione del fenomeno, è intervenuta la polizia di Stato con un post sulla propria pagina facebook, la pagina Agente Lisa, che ha parlato appunto dell’esistenza di questo virus informatico che negli ultimi giorni si sta diffondendo utilizzando facebook come canale di trasmissione. Si viene taggati in un video o in una foto di un amico (solitamente a carattere pornografico) e quando si va a cliccarci sopra per curiosità si scarica il virus che poi automaticamente si installa nel pc. A rischio sono anche i propri dati sensibili. Di seguito riportiamo il post della Polizia nella sua versione integrale.

Facebook: allarme virus pericoloso, comunicato della Polizia Postale da diffondere

Per evitare danni, dicono gli esperti della Polizia Postale, «evitate di cliccare su link che vi sembrano strani, installate un buon antivirus aggiornato e poi usate il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus». In alternativa, si può condividere il post pubblicato sulla bacheca di «Agente Lisa». La Polizia Postale correttamente invita alla prudenza, incoraggia a non cliccare a caso, sensibilizza all’uso più consapevole di Facebook e di internet in genere, tuttavia almeno in questo caso non fornisce dettagli più precisi sul tipo di virus e su come funzionerebbe: sembrerebbe infatti che colpisca indipendentemente computer Windows, Mac, smartphone e tablet, perché attivo all’interno di Facebook e non nel sistema operativo del computer.  

La pagina Facebook di «Agente Lisa» permette alla Polizia di Stato di comunicare, in particolare ai giovani, i risultati del lavoro quotidiano dei poliziotti, ma soprattutto di mettere in guardia i cittadini dai pericoli che ci sono in internet e nella vita di tutti i giorni. E oltre ai virus, attenzione anche alle truffe, che su Facebook si stanno rapidamente moltiplicando.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Violento terremoto colpisce l’Indonesia: “numero imprecisato di morti”

Ultim’ora: violenta scossa di terremoto registrata in Indonesia, sulla terraferma

Meteo lungo termine : settimana di Natale con l’aria fredda da est? Arriva la neve?

Ultimissime della sera: uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo
Uno sguardo al periodo post natalizio; ecco quali strade potrebbe percorrere l’atmosfera

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti