Protezione Civile: intensa perturbazione in arrivo da domani, porterà anche nevicate

Una perturbazione in arrivo da Nord-Ovest porterà un peggioramento del tempo domani sull’Italia, con precipitazioni che potranno essere anche intense, in particolare sul Centro Italia. Poi nella giornata di Pasqua, il maltempo colpirà in maniera più diffusa ed avremo anche un calo termico con conseguente caduta della neve fino a quote medio-alte sull’Appennino centrale. La Protezione Civile ha emanato il consueto bollettino meteo. Ve lo riportiamo di seguito. Guarda anche le previsioni video per l’Italia.

Previsioni meteo 4 Aprile 2015, a cura della Protezione Civile

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su settori meridionali ed orientali della Toscana, Romagna, settori settentrionali di Umbria e Marche e dal pomeriggio-sera sulla Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Toscana, Umbria, Marche e Campania e sui settori tirrenici e meridionali del Lazio, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– da sparse a diffuse, localmente anche a carattere di breve rovescio, sul resto del Centro-Nord e sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria settentrionale, con quantitativi cumulati deboli;
– da isolate a sparse dal pomeriggio-sera su Puglia settentrionale e settori meridionali della Sicilia, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sui settori alpini al di sopra dei 1000-1200 metri, con apporti al suolo da deboli a moderati; sull’Appennino tosco-emiliano in calo fino ai 1000 m sul versante emiliano ed ai 1200 su quello toscano, con apporti al suolo da deboli a moderati; sull’Appennino romagnolo ed umbro-marchigiano in calo fino ai 1000-1200 m, con apporti al suolo moderati.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti dai quadranti orientali sui settori adriatici centrali; localmente forti settentrionali sulla Liguria.
Mari: tendenti a molto mossi l’Adriatico centro-settentrionale e localmente il Mar di Sardegna ed il Tirreno centro-meridionale.

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle Marche, sui settori adriatici dell’Abruzzo, sulla Campania e sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sui restanti settori di Abruzzo, Basilicata e Calabria e su Valle d’Aosta, Piemonte, settori prealpini e pianeggianti della Lombardia occidentale, Appennino emiliano, Romagna, settori settentrionali ed orientali della Toscana, Umbria, Lazio centro-meridionale, Molise, Puglia, Sicilia nord-orientale e Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati sui settori settentrionali della Sardegna.
Nevicate: sui settori alpini occidentali al di sopra degli 800-1000 m, con apporti al suolo deboli; sulla dorsale appenninica centro-settentrionale al di sopra degli 800-1000 m, con possibili sconfinamenti fino ai 600-700 m sull’Appennino umbro-marchigiano ed abruzzese, con apporti al suolo generalmente moderati.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti dai quadranti settentrionali sulle regioni centrali, sull’alto versante adriatico, sulla Liguria e sui settori appenninici ed orientali dell’Emilia Romagna, con locali raffiche di burrasca specie su Sardegna, settori meridionali ed arcipelago della Toscana, settori adriatici centro-settentrionali e lungo i crinali appenninici centro-settentrionali; forti dai quadranti occidentali sulla Sicilia; localmente forti sud-occidentali sui settori ionici peninsulari e sulla Puglia meridionale, tendenti ad attenuazione.
Mari: generalmente molto mossi tutti i bacini, fino ad agitati il Mar di Sardegna, il Tirreno centrale settore ovest e l’Adriatico centro-settentrionale.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Rischio alluvioni al nord : nubifragi in atto e neve in rapida fusione – massima allerta

Maltempo: a Trieste grosso muro crolla su quattro auto [FOTO]

Maltempo fra Piemonte e Lombardia: disagi a Bagnaria, strade chiuse

NEWS DELLA SERA: confermato il rinforzo dell’alta pressione in terza decade, ma prima…
MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l’evoluzione a breve termine?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti