Video incredibile: dust devil ripreso a pochi metri, tutta la potenza del “diavolo di sabbia”

Impressionante il video registrato solo poche ore fa da questo ragazzo, che ha immortalato un dust devil che stava scatenando tutta la sua forza a pochissimi metri da lui. Si tratta di un video eccezionale e didattico, perchè è davvero difficile (anche per il rischio) vedere filmati così ravvicinati su questo particolare fenomeno meteorologico. I dust devil , diavoli della sabbia come vengono comunemente chiamati, sono fenomeni similari ai tornado, ma in realtà ben diversi per varie caratteristiche e per la formazione. Il diavolo di sabbia (o diavolo di polvere) è un fenomeno meteorologico tipico dei territori desertici e secchi. Non è minimamente legato ad una perturbazione a carattere temporalesco, come quella dei tornado, ovvero trombe d’aria.

La sua forma richiama molto quella delle tromba d’aria, tuttavia le dimensioni sono molto più piccole e l’altezza del cono di sabbia e polvere non si eleva oltre i 500 metri. La sua energia e di conseguenza gli effetti provocati sull’ambiente, sono in generale limitati, ma in qualche caso possono anche provocare danni agli edifici ed effetti conseguenti sulle persone. La sua formazione è causata da un eccessivo surriscaldamento della superficie di un suolo secco e caldo che, in presenza di una leggera depressione sovrastante, genera un mulinello di aria che può crescere in dimensioni e in potenza. L’aria surriscaldata, essendo meno densa, per la spinta archimediana tende infatti a dirigersi verso l’alto, richiamando nuova aria dall’ambiente circostante.

Il fenomeno è accaduto poco fa nei pressi di Wanneroo, che è un sobborgo situato nell’area metropolitana di Perth, in Australia Occidentale.

VIDEO © Rikky Alan Gibbons


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Martedì 19 Giugno 2018

Clima, record per Messina : è il giugno più piovoso della storia

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 18 Giugno 2018 (ultimi terremoti, orario)

MODELLO EUROPEO: uno sguardo al tempo dei prossimi giorni
L’anticiclone mostra già i primi ‘acciacchi’: nuovi temporali previsti nei prossimi giorni

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti