Allarme blatte : città italiane invase dagli scarafaggi. Ecco i rimedi per allontanarli

Allarme blatte/ Con l’arrivo del caldo tornano a popolare campagne e città le blatte, un vero e proprio incubo per le persone, soprattutto per quelle che possiedono attività commerciali e sono costrette quotidianamente a combatterli.
Gli scarafaggi sono gli insetti più temuti e proprio fra la seconda parte della Primavera e le prime settimane dell’Estate tendono a diffondersi su tutto il nostro territorio, per poi proliferare durante i mesi più caldi.

Per definizione si parla di Blattoidei: essi sono un ordine di insetti comunemente noti come blatte o scarafaggi. L’ordine comprende oltre 4000 specie, divise in 6 famiglie. Sono insetti cosmopoliti, diffusi ovunque, tranne ai poli e alle altitudini superiori ai 2.000 metri.
Generalmente si vedono nelle ore serali e notturn, ma popolano strade e marciapiedi delle nostre città anche in pieno giorno, entrando spesso in negozi, case, e intrufolandosi nei posti piu’ nascosti. Nella grande maggioranza delle specie, tali scarafaggi sono innocui, non pungono come vespe o altri animali, ma rappresentano una minaccia dal punto di vista igienico-sanitario, da non sottovalutare affatto, poichè sono portatori di microorganismi patogeni sia per l’uomo e per gli altri animali, e che trasferiscono all’alimento per contatto diretto con il corpo o le zampe o deponendo feci e urine.

Come combatterli? Non è facile avere la meglio sulle blatte e tenerle lontane. Oltre a disinfestazioni (sia locali che a livello generale, indette dai comuni e fatte da organi competenti), ci sono alcuni preziosi rimedi naturali contro le blatte, animali attratti da sporcizia e residui di cibo.

La sabbia di diatomee è un metodo piuttosto sicuro, può essere spruzzata in aree dove gli scarafaggi si riuniscono, soprattutto le aree più nascoste come il retro del gabinetto e dietro agli elettrodomestici. Innocua per le persone, per gli scarafaggi è letale, le sue minuscole particelle tagliano l’esoscheletro ceroso dell’insetto e lo uccidono entro 48 ore. Per una settimana dopo il trattamento gli insetti subiranno una maggiore disidratazione e cercheranno le fonti d’acqua, risultato è che potreste vederne in numero maggiore nella vostra casa. Ma non preoccupatevi, ci vorrà un trattamento di circa due settimane per estirpare alla radice il problema e non vedere più questi insetti in casa vostra.

• L’erba gatta è un repellente naturale per gli scarafaggi. Il principio attivo è costituito da nepetalactone, che non è tossico per gli esseri umani e per gli animali domestici. Potete mettere piccole bustine di erba gatta nelle aree di attività degli scarafaggi. L’erba gatta può anche esser cotta in una piccola quantità di acqua per farne una specie di infuso che verrà poi utilizzato come spray da applicare intorno al battiscopa e dietro ai contatori. Ricordatevi che questo repellente naturale deve essere usato solo in case senza gatti!
• Il sapone non delude nemmeno in caso di scarafaggi. Tenete un flacone spray di acqua saponata a portata di mano. Spruzzate la miscela acqua-sapone sugli scarafaggi, sarà per loro letale.
• Lasciate delle foglie di alloro, delle fette di cetriolo o qualche spicchio d’aglio nella zona interessata, saranno degli ottimi deterrenti naturali.

Poi vi sono, come sempre, gli oli essenziali, che vi vengono in aiuto anche contro le blatte: possiamo mettere alcune gocce di olio essenziale al rosmarino o all’eucalipto nei punti dove li abbiamo visti, questo per qualche giorno.


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Veneto: 8 persone soccorse sulle Dolomiti, erano bloccati nella neve

Meteo Protezione Civile: domani freddo intenso e nevicate fino a bassa quota, ecco dove

Meteo Puglia : irrompe l’aria artica, da domani gran freddo e neve a bassa quota!!

Cambiamento di configurazione dopo Natale? Ecco la tesi del MODELLO AMERICANO…
Il meteo PUNTO: cosa potrebbe succedere sino a Capodanno?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti