Allarme pillola “facebook”: può portare anche alla morte

E’ una nuova droga, pericolosissima e letale, perchè può portare al decesso in poco tempo. Si tratta di uno stupefacente sotto forma di pillola rettangolare, con una f incisa: proprio la lettera simbolo del social network più famoso al Mondo. Per il momento circola in Ungheria, ma potrebbe arrivare (se non è già successo) presto anche in altri paesi europei e in Italia.

Le caratteristiche sono le seguenti: si tratta di una pillola dal colore azzurro-verdastro, che circola nelle discoteche. Sconvolge rapidamente il ciclo circadiano, porta difficoltà di deambulazione, allucinazioni e successivamente la morte. Questo è l’identikit dell’ultima arrivata (o quantomeno una delle ultime) tra le nuove droghe sintetiche, in continuo divenire anche per sfuggire alla tracciabilità.

I suoi componenti non sono ancora noti, ma è certo che le dosi contenute nella pillolina con la f sono massicce e particolarmente pericolose, come è certo che contiene anche oppiacei e cannabioidi. E se la f del re dei social network, palesemente imitata nella pastiglia, è diventata ora un brand dedicato agli stupefacenti, proprio Facebook è stato scelto dalle autorità per diffondere il messaggio di allarme, rigorosamente in ungherese: «attenzione, 15 persone che hanno assunto una pillola con la f sono finite in ospedale con sintomi gravi e sottoposti a terapia intensiva». Sono già 15 infatti le persone ospedalizzate e i rischi di morte sono significativi, anche se fino ad ora non si è ancora verificato alcun decesso. Facebook dal lato suo non si è ancora pronunciato sull’uso indebito e non lusinghiero della sua f, ma la reazione potrebbe arrivare presto.

Allarme pillola “facebook”: può portare anche alla morte


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Meteo : fronte instabile insiste sul centro Italia. Domani maltempo verso il sud

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti