Analisi modelli: GFS da paura, terribile ondata di caldo anche sull’Italia

Notizie sconfortanti dagli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, specialmente per chi non ama il caldo intenso. In particolare, il modello americano GFS, uno dei più accreditati, evidenzia una lunga e intensa ondata di calore sul Mediterraneo e quindi sulla nostra penisola, almeno per tutta la prima decade del mese di Luglio.

Come previsto nei giorni scorsi, stiamo già vivendo una fase di stabilità e contraddistinta da temperature piuttosto alte soprattutto sulle regioni settentrionali e sulle aree interne del Centro, per il flusso caldo che arriva dal Nord-Africa e sta coinvolgendo più direttamente paesi come la Spagna e la Francia. Nei prossimi giorni, stando anche agli ultimi aggiornamenti, le temperature cresceranno ancora, e nel week end il caldo intenso si estenderà anche al Centro-Sud, con valori prossimi ai 30-33 gradi anche sul Meridione, dove attualmente riscontriamo valori più contenuti per il persistere ancora di correnti miti nord-orientali.

Gfs: caldo intenso ad oltranza sul Mediterraneo

La visione del modello americano però spaventa soprattutto per la durata di questa ondata di caldo: dall’inizio della settimana prossima il caldo andrà ancora intensificandosi leggermente al Nord, e in maniera marcata al Centro-Sud. Questo per la persistenza di un’ampia area depressionaria in Atlantico, che farà da “blocco” mantenendo un forte anticiclone sul Bacino del Mediterraneo, alimentato da contributi sub-tropicali, quindi aria molto calda. L’Italia si troverà sotto la +20° (isoterma a 1500 metri circa), valori di pressione elevati e in generale alti valori di umidità, in crescendo con il persistere sulle nostre teste dell’alta pressione, che determinerà davvero un ridotto “ricircolo” atmosferico (scarsa ventilazione e aria umida stagnate nei bassi strati). L’ultima emissione del modello americano vede questa situazione immutata praticamente per due settimane, fino a ridosso della metà del mese, con il flusso atlantico confinato all’Europa occidentale e Mediterraneo e Italia con sole e gran caldo.

Il che vorrebbe dire temperature oltre i 30 gradi e fino a 35-38 gradi, per tanti giorni. Un’ondata di caldo notevolissima, ribadiamo, soprattutto per la durata. Ricordiamo però che quando si parla di previsioni a così lungo termine, le stesse necessitano di conferme. Prendiamo atto di una fase di caldo intenso per circa una settimana. “Il dopo” necessita di conferme: vedremo se l’alta pressione sarà davvero così persistente e ci porterà ancora temperature bollenti sino a metà mese. Seguite gli aggiornamenti su inmeteo.net. 


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Meteo : fronte instabile insiste sul centro Italia. Domani maltempo verso il sud

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti