Australia: scoperti quattro vulcani sottomarini nell’area di Sydney

L’uomo ha girato ed esplorato in lungo e in largo il pianeta, ma sono ancora tanti gli aspetti e gli ecosistemi naturali da scoprire. Molti luoghi ed elementi sono a noi sconosciuti, soprattutto nel sottosuolo.

Una straordinaria scoperta è stata fatta nell’area di Sydney: quattro vulcani estinti sottomarini presumibilmente risalenti a 50 milioni di anni fa. Un gruppo di scienziati si è imbattuto per caso nel gruppo vulcanico mentre conduceva delle ricerche sulle aragoste. La gigantesca formazione, 5 chilometri sotto la superficie dell’oceano, è lunga venti chilometri e larga sei. Il più grande dei quattro misura 1,5 km ed è alto 700 metri.

“Sono rimasto a bocca aperta” – ha raccontato Iain Suther, il biologo marino a capo della ricerca – “mi sono subito chiesto: ma come abbiamo fatto a non vederli prima? E’ proprio vero che sappiamo più della Luna che dei fondali oceanici”. Gli scienziati ritengono che questi vulcani si siano formati a causa di una serie di spostamenti delle placche tettoniche che hanno provocato la separazione dell’ Australia dalla Nuova Zelanda

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Spettacolo nei cieli, arrivano le Geminidi : notte con le stelle cadenti!

Forte scossa di terremoto nell’oceano Atlantico (isola di Bouvet) – dati USGS

Allerta meteo della Protezione Civile: criticità per venti forti domani

Ultimissime della sera: scenari di freddo moderato ma anche un po’ di anticiclone sotto Natale, tuttavia…
Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti