Temporali : non solo gran caldo, attenzione ai fenomeni convettivi nelle zone interne

Temporali di calore/ Una vasta area di alta pressione di origine africana si è distesa lungo tutto il Mediterraneo aprendo una nuova fase rovente per quel che riguarda l’Europa centro-meridionale.

Questo periodo potrebbe protrarsi sino alla metà della terza decade di Luglio, risultando decisamente rilevante per l’Italia dove le temperature andranno via via aumentando e insieme ad esse anche l’afa (guarda il video dell’incredibile Dust Devil dovuto al gran caldo in Emilia).
Tuttavia non mancheranno i classici temporali di calore che anche durante i periodi anticiclonici possono formarsi nelle zone interne e sui rilievi a causa dell’aumento progressivo dell’instabilità determinato dalla persistenza dell’anticiclone sulle solite zone e la debole diminuzione della pressione.

[nggallery id=110]

In queste circostanze sono le aree montuose e collinari ad assistere ai temporali di calore fra il pomeriggio e le prime ore della sera, i quali portano un po’ di refrigerio e a volte anche danni pesanti a causa della grandine e dei forti e improvvisi rovesci.
Nel corso dei prossimi giorni (fra oggi e il week-end) i temporali di calore interesseranno numerose aree dell’arco alpino e prealpino, soprattutto fra Trentino e Veneto, e l’Appennino centro-settentrionale fra Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio e Molise. Localmente i fenomeni potranno raggiungere anche le zone collinari e anche le coste fra Romagna, Marche e Abruzzo, mentre per quanto riguarda Toscana e Lazio i temporali si registreranno solo in Appennino. Qualche locale e rapido acquazzone potrà interessare anche l’entroterra sardo.

Troppo caldo sul Mediterraneo, le temperature dell’acqua crescono a vista d’occhio, LEGGI >>>

 


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


IRAN | Nuova forte scossa di terremoto vicino a molti centri abitati – dati USGS

Terremoto Sicilia : scossa moderata nel messinese ben avvertita – dati INGV

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Mercoledì 13 Dicembre

Ultimissime: rinforzo anticiclonico, ma l’Italia ancora coinvolta da fredde correnti settentrionali
Un po’ di alta pressione all’inizio della terza decade ma non per tutti

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti