Previsioni meteo: con la prossima settimana nuova grande ondata di caldo in arrivo

Caldo e afa stanno per “rallentare” un pò sulla nostra penisola, grazie a correnti settentrionali che porteranno una sostanziale rinfrescata fra Sabato e Lunedì, a cominciare dalle regioni settentrionali, dove il calo termico sarà anche più evidente.

Ma come vi avevamo preannunciato già in precedenti editoriali, a livello generale ed emisferico, ci troviamo in una situazione piuttosto bloccata, con l’anticiclone nord-africano quasi stazionario, molto alto ed esteso quasi in maniera stazionaria sul bacino del Mediterraneo; di contro la fascia perturbata atlantica rimane in azione a latitudini elevate (Europa settentrionale).

Cosa succederà la prossima settimana? Fra Lunedì-Martedì la vasta depressione posizionata in area britannica si abbasserà provocando successivamente un affondo perturbato verso l’Europa occidentale e in particolare l’area franco-iberica. La risposta all’abbassamento del flusso oceanico sarà un pre-frontale che coinvolgerà gran parte della penisola italiana. Ecco quindi che da Martedì 28 le temperature torneranno rapidamente a crescere, raggiungendo di nuovo valori ben al di sopra dei 30 gradi in molte zone e picchi prossimi ai 35-38 gradi nei giorni successivi che concluderanno questo infuocato mese di Luglio. Sulla base degli ultimi aggiornamenti, l’apice del caldo lo si potrebbe toccare nei giorni 29-30-31 Luglio e 1 Agosto, sulle regioni centro-meridionali, con isoterme in quota davvero altissime (25-30 gradi a 1500 metri circa). Mentre in questa fase al Nord Italia le temperature risulterebbero più contenute, per effetto di un flusso più “fresco” e instabile atlantico, in grado di portare anche temporali di forte intensità.

Dunque, un “colpo di grazia” che contribuirà a far aumentare ancora di più l’anomalia termica di Luglio sulle nostre lande, già molto significativa.

Si prospetta una nuova fase di caldo estremo per fine mese e probabilmente primissimi di Agosto al Centro-Sud: saranno possibili nuovi picchi vicini ai 40 gradi e oltre su zone interne e Isole Maggiori, più colpite questa volta dal flusso bollente di matrice sub-tropicale. Al Nord Italia invece, per fine mese, le temperature saranno decisamente più basse.


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile domani: freddo sempre più intenso, previste anche nevicate

Maltempo: neve tonda nel Chianti, strade e campi si vestono di bianco

Maltempo: esonda fiume Nera in Umbria

NEWS DEL SABATO: rinforzo dell’alta pressione sotto Natale, ma prima….
MALTEMPO: nuovo impulso instabile tra lunedi e martedì sulla Sardegna…e non solo

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti