Previsioni meteo: dal week end goccia fredda insidiosa, temporali e crollo delle temperature in vista la prossima settimana

Il caldo intenso come preannunciato negli ultimi giorni, sta attanagliando l’intera penisola, con valori termici particolarmente elevati in questa fase soprattutto al Centro-Nord. Ma un cambiamento della situazione si avvicina con l’arrivo del week end.

Leggi anche: Clima Italia: anche luglio 2015 e’ da record assoluto

Sulla base degli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, un’insidiosa “goccia fredda” di origine atlantica pare in grado di incunearsi nella struttura anticiclonica che da tempo interessa il bacino del Mediterraneo, a partire da Domenica. Ne conseguiranno temporali ed un calo marcato delle temperature al Nord Italia nella giornata domenicale, quando dell’instabilità sparsa interesserà anche le zone interne del Centro-Sud, in particolare la fascia appenninica.

Fase instabile e più fresca al CentroSud – Successivamente (stando all’ultima emissione del modello americano GFS) questa bassa pressione in quota potrebbe spingersi verso il Centro-Sud e stazionare per diversi giorni, alimentando condizioni di spiccata instabilità anche grazie al contributo del caldo accumulato al suolo, del mare particolarmente caldo e quindi grazie alla notevole energia in gioco. La settimana prossima potrebbe cominciare quindi con frequenti piogge e temporali (anche forti!), specialmente durante le ore pomeridiane e serali, non soltanto nelle zone interne e sui rilievi ma anche in prossimità dei litorali. Dunque si dovrà fare attenzione anche a improvvisi acquazzoni in spiaggia. Al momento le regioni più colpite sarebbero Abruzzo, Lazio, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, ma si dovrà attendere qualche altro giorno per avere la situazione più chiara nei dettagli. Questa fase instabile potrebbe perdurare per buona parte della prossima settimana ma avremo modo di darvi ulteriori conferme o smentite nei prossimi aggiornamenti.

Il transito di questa goccia fredda avrà il merito di abbassare sensibilmente le temperature al Centro-Sud, dopo la lunghissima fase di caldo intenso e afa: rispetto ai valori di questi giorni, si potrebbero perdere anche 6-8 gradi a partire da Lunedì-Martedì. Un crollo delle temperature che potrebbe far felici soprattutto coloro i quali resteranno in questo periodo in città. Al Nord Italia, invece, dopo il calo termico di Domenica, le temperature dovrebbero tornare a crescere superando anche i 30 gradi già con l’inizio della settimana (ma senza raggiungere valori eccezionali), in un contesto decisamente più stabile rispetto alle regioni centro-meridionali.

Una goccia fredda potrebbe scardinare l’alta pressione dall’inizio della prossima settimana. Probabile una fase fresca e instabile soprattutto al Centro-Sud.

 

 

 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Oltre 3000 fulmini caduti nella notte in Trentino: distrutta la baita Schoenberg

Meteo Protezione Civile oggi: forti temporali su molte regioni, il bollettino

Nubifragio nel messinese: fiume di fango e pietre a Fantina [VIDEO]

Monitoriamo le mosse dell’alta pressione africana con l’ITCZ
MeteoLive: il fronte freddo in Adriatico, l’est che sostituisce il foehn sul nord-ovest!

Link rapido alle PREVISIONI METEO delle principali città d’Italia:


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti