Eclissi di Superluna: ecco dove le nubi non rovineranno la visione dell’evento astronomico

Eclissi di Superluna – In questo editoriale andremo ad effettuare una previsione accurata su quali saranno le regioni in cui a causa della copertura nuvolosa sarà o meno possibile ammirare l’eclissi di Superluna 2015. Come riportato in questo articolo: Eclissi di Superluna 2015: orari e dettagli,  il massimo dell’eclissi è previsto dalle 4:47 alle 5.22 quando vi sarà l’oscuramento totale da parte dell’ombra terrestre. Di conseguenza contreremo la nostra previsione in questa fascia oraria.

Previsioni meteo Eclissi di Superluna 2015: secondo i dati attuali, a causa di un continuo afflusso di aria fresca proveniente dai Balcani, la copertura nuvolosa potrà risultare particolarmente intensa su diverse regioni. In Particolar modo su Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia, Marche, Abruzzo e Molise. Mentre risulterà visibile su Veneto, Friuli, Puglia, Lazio, Campania, Basilicata e coste ioniche della Sicilia. Le regioni in cui la nuvolosità rappresenterà un disturbo ma non un ostacolo alla visione sono le restanti.

La previsione effettuata  è del tutto indicativa e data la variabilità delle nubi non è detto che anche nelle zone in cui la copertura nuvolosa non permetterà la visione dell’eclissi di superluna non si possa aprire uno spazio di sereno e permettere una veloce osservazione del fenomeno astronomico. Per chi riuscirà a scattare delle foto, nel caso volesse, potrà inviarcele a info@serviziometeonazionale.it per pubblicarle sulla nostra fanpage.

Eclissi di Superluna: ecco dove le nubi non rovineranno la visione dell’evento astronomico

 


Articolo di Luca Mennella

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK


Ultime notizie Leggi tutte


Meteo Protezione Civile: forte maltempo domani, temporali e vento forte

Tempesta di vento in Svizzera: uccisa dalla caduta di un albero una donna

Dissesto idrogeologico: sempre più fragile il territorio della Bergamasca

Ultimissime della sera: nuova ondata di FREDDO pronta a colpire la nostra penisola, poi…
Prima la pioggia, poi un CALO TERMICO in attesa di un Natale ancora INCERTO

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti