Conferenza stampa NASA in streaming: l’annuncio di una straordinaria scoperta su Marte in diretta

In un precedente articolo vi abbiamo parlato della annunciata conferenza stampa dell’agenzia aerospaziale americana per svelare un’importante scoperta inerente al pianeta Marte. Come trapelato nelle ultime ore, questa scoperta sarebbe rappresentata dalla presenza di acqua salata (allo stato liquido) sul “Pianeta rosso”.

Il fenomeno avviene nei periodi meno freddi, quando su una parte del Pianeta avanza la stagione più calda.  Si tratta di una scoperta sensazionale, fatta dal satellite americano Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), che apre sicuramente nuovi orizzonti, ma a breve, dalle 17.30 in poi, la conferenza stampa indetta dalla NASA potrà confermare e svelare i dettagli di questa notizia.

<È la prima prova che si dimostra l’esistenza di un ciclo dell’acqua sulla superficie di Marte>, ha spiegato Enrico Flamini, coordinatore scientifico dell’Agenzia spaziale italiana (Asi). A fornirla è il gruppo dell’Istituto di Tecnologia delle Georgia guidato da Lujendra Ojha. Non si tratta certo dei canali d’acqua ipotizzati nell’800 da Giovanni Schiapparelli, ma “rivoli” stagionali con tracce di sali che si formano solo in presenza di acqua. Come spiega DougMcCuistion, ex capo del programma marziano della Nasa, se l’acqua fosse già sul pianeta, il carico del viaggio per la conquista di Marte sarebbe notevolmente alleggerito e molto più semplice da completare.

A partecipare alla conferenza saranno stelle di prima grandezza come Jim Green, direttore del Planetary Science della NASA; Michael Meyer, scienziato di punta per il Mars Exploration Program; Lujendra Ojha del Georgia Institute of Technology di Atlanta; Mary Beth Wilhelm dell’Ames Research Center della NASA a Moffett Field, in California e il Georgia Institute of Technology e Alfred McEwen, ricercatore principale per l’esperimento High Resolution Imaging Science (HiRISE) presso l’Università dell’Arizona a Tucson.

Aggiornamento testuale: Nel corso della conferenza, la Nasa sta confermando che su Marte, periodicamente, scorrono flussi di acqua allo stato liquido. Questi compaiono in base alle stagioni, lasciando come unica traccia di sé delle striature scure la cui origine era da tempo un mistero.


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Puglia : debole scossa di terremoto vicino Foggia (zona villaggio Amendola) – dati INGV

Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 10 Dicembre 2017 (ultimi terremoti, orario)

Neve al nord : nevica su molte regioni, imbiancata Milano. Massima attenzione al gelicidio

MALTEMPO al nord e sul Tirreno: la neve però sale di quota…
MODELLO EUROPEO: ancora occasioni di MALTEMPO in vista per l’Italia, in sintesi le ultime novità

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti