Diventare ricchi con un APP, è possibile? In Italia approda Amazon Underground

Sarà davvero possibile diventare ricchi creando APP? Se guardassimo la vita degli sviluppatori di WhatsApp o SnapChat sicuramente potremmo dare una risposta positiva.

Tuttavia c’è il grande ostacolo della saturazione del mercato : le APP proposte agli store ogni giorno sono circa 30.000, numeri assolutamente impressionanti che ovviamente scoraggiano qualunque informatico o esperto del settore ad immettersi nel mondo delle APP.

Uno studio di Vision Mobile afferma che lo store migliore su cui diffondere le proprie APP è senza dubbio quello di Apple, dove più di uno sviluppatore su due guadagna oltre 500 dollari al mese. Poco più dietro c’è Android dove il 55% dei programmatori che diffondono le loro APP a pagamento guadagnano meno di 500 dollari al mese e solo il 19% ne guadagna più di 5000.
Sia Apple che Android guadagnano il 30% del prezzo di ogni app acquistata dagli utenti, mentre il 70% viene guadagnato dal programmatore.

Nel monopolio dettato da Apple e Android cerca di intromettersi anche Amazon che ha presentato in questi giorni un piano vincente pronto a spezzare lo strapotere dei due colossi sovracitati nel mondo delle APP.
Da poche or einfatti è disponibile in Italia la piattaforma “Amazon Underground”, un servizio dove chiunque può scaricare APP per smartphone o tablem gratuitamente.
Il servizio di Amazon Underground ha già a disposizione oltre mille app e giochi totalmente gratuiti, inclusi i contenuti illimitati all’interno delle stesse applicazioni. Tra le varie APP gratuite al 100% troviamo Final Kick Ruzzle Angry Birds Slingshot Stella, Monument Valley, Star Warsa, Frozen Lampi di Gemme e addirittura Office Professional. I servizi offerti da Underground sono impressionanti dato che è possibile acquistare opzioni “in-app” gratuitamente, cosa che non è assolutamente possibile su Android Google e Apple.

Per esempio nell’App game Frozen Lampi di Gemme sono presenti acquisti “in-app” che servono per avere un numero illimitato di vite. Bene, su qualsiasi piattaforma questi contenuti in-app costerebbero più di 30 euro, su Amazon tutto questo è gratuito.

«Solamente nei primi due mesi di disponibilità di Amazon Underground, abbiamo triplicato la selezione di titoli con contenuti gratuiti, ed è solo l’inizio», ha detto nell’headquarter milanese di Amazon Iain Gavin, director di Appstore.
È differente anche la monetizzazione per lo sviluppatore in caso di gestione dell’APP da parte di Amazon : il programmatore verrà pagato per ogni minuto di utilizzo della sua APP e non al momento del download. Per ogni minuto di utilizzo da parte di un utente il guadagno per lo sviluppatore ammonterebbe a circa 2 millesimi di euro. Cifra che a primo impatto sembra irrisoria, ma se si pensa al grande pubblico sicuramente sarebbe un’occasione da non lasciarsi scappare per uno sviluppatore.


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Lieve scossa di terremoto avvertita a Fiuggi, nel frusinate

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Domenica 23 Luglio

INGV sulle scosse al Centro Italia: “livelli di sismicità superiori alla media”

L’ANTICICLONE del prossimo weekend: sarà davvero così forte?
CALO TERMICO: ecco DOVE si farà sentire maggiormente nei prossimi giorni

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti