Terremoti: 50 scosse sull’Etna, fratturazione di alcune strade [comunicato INGV]

L’Ingv, istituto di geofisica e vulcanologia, ha diffuso sul sito www.ct.ingv.it un comunicato che aggiorna sullo sciame sismico in atto sull’Etna, legato all’attività eruttiva di questi giorni del vulcano siciliano.

Dall’inizio della giornata le stazioni della Rete Sismica hanno registrato uno sciame sismico nel medio-alto versante nord-orientale dell’Etna. Sino alle ore 12:45 locali, sono state registrate 46 scosse sismiche, la maggior parte di queste avvertibili solo a livello strumentale.

Leggi le ultime previsioni o guarda i video meteo

Gli eventi principali si sono verificati alle 10:28 (Magnitudo M=3.8), alle 10:32 (M=2.9), alle 10:36 (M=2.4) e alle 11:53 (M=3.2). Questi eventi sono stati localizzati nella zona compresa tra Piano Provenzana e Piano Pernicana a una profondità di circa 2-4 km dalla superficie topografica.

In coincidenza con lo sciame sismico, sono stati segnalati episodi di fratturazione, con aperture di circa 2-4 cm, che hanno interessato il manto stradale della Mareneve, al di sopra di quota 1450 m s.l.m.

Contemporaneamente, nella giornata di oggi, sono state registrate anche due scosse sismiche nell’area di Solicchiata (basso versante settentrionale del vulcano) alle ore 00.21 locali (M=2.6) e alle ore 10.36 locali (M=2.4) con profondità comprese tra i 7 e i 14 km.

I ricercatori dell’INGV-OE sono all’opera per caratterizzare il fenomeno, mediante l’analisi della sismicità e delle deformazioni lente del suolo; la sala operativa continua a monitorare l’evolversi della situazione, aggiornando tempestivamente il Dipartimento della Protezione Civile e le locali strutture di protezione civile.

TERREMOTI TEMPO REALE : ACCEDI ALLA NOSTRA NUOVA RETE DI MONITORAGGIO TERREMOTI! CLICCA QUI


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


La furia del ciclone Ophelia sull’Irlanda : l’ex uragano provoca vittime e devastazione

Ophelia colpisce l’Irlanda: collassa tetto dello stadio del Cork City

Meteo Ottobre: torna l’atlantico, poi di nuovo alta pressione?

Uno sguardo a medio e lungo termine: ecco le ultime novità
In calo le probabilità di PIOGGIA sull’Italia tra mercoledì 18 e giovedì 19 ottobre: vediamo perchè
Terremoti: 50 scosse sull’Etna, fratturazione di alcune strade [comunicato INGV] ultima modifica: 2015-12-08T19:31:33+00:00 da Francesco Ladisa

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti