Scoperto nuovo “commercio dell’orrore”: cani e gatti torturati e uccisi per le loro pelli

Ancora una volta ci ritroviamo a condannare una tremenda usanza che negli ultimi anni si è diffusa soprattutto nei paesi dell’Est. Stiamo parlando del commercio di carne e pelle di cani e gatti.

Un cane trema nella gabbia mentre attende di essere ucciso. Porta ancora il collare che gli è stato messo dalla famiglia con cui, fino a poco tempo fa, viveva e giocava. Insieme a lui decine di altri animali, feriti e impauriti. Poi la mattanza: uno ad uno i cani vengono tirati via dalle gabbie. Colpiti in testa con i bastoni. Sgozzati mentre sono ancora coscienti. Lasciati morire senza pietà. Immagini crudeli ma che servono a far capire quanto sia ingiusto e feroce ciò a cui ancora oggi, dopo anni di battaglie, assistiamo.

Una grande rete di commercio di pelli di cani e gatti è stata smascherata dopo una nuova investigazione (la quarta) in Cina. Merito di Animal Equality, un’organizzazione internazionale per la difesa degli animali presente in Spagna, Regno Unito, Italia, Stati Uniti, Messico, Germania, Venezuela e India. La squadra è riuscita ad infiltrarsi in alcune industrie che producono pellicce ed è stato così possibile documentare e far conoscere a tutti una realtà fatta di crudeltà e violenza sugli animali.

Nel nostro piccolo, possiamo contribuire a questa battaglia. Clicca qui per firmare la petizione!

Fonte video: www.youtube.com/watch?v=dNc9tTqStyU

 

Puoi inviarci messaggi, foto e video attraverso WhatsApp, al numero 3475844579


Articolo di Francesco Ladisa


Ultime notizie Leggi tutte


Terremoto in tempo reale INGV : scosse di oggi 28 marzo 2017 (ultimi terremoti, ora)

Meteo Calabria e Sicilia : residui acquazzoni e temporali [PREVISIONI]

Giappone: valanga a Tochigi, tragico epilogo, morti 9 studenti

Esplosione meteo primaverile: quale la città più calda?
I tre TENORI della meteo…e il probabile PEGGIORAMENTO del week-end

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti