Emergenza smog : inquinamento alle stelle in molte città del Nord. Alta pressione senza tregua

Emergenza smog/ L’eccezionale periodo anticiclonico che si protrae ormai da quasi due mesi sulla nostra penisola, ad eccezione di qualche momentaneo e poco significativo disturbo atlantico, sta contribuendo in maniera notevole all’aumento dell’inquinamento su gran parte della pianura Padana.

La persistenza dell’alta pressione comporta la mancanza di ricambi d’aria che, in un catino come quello padano, diventano di primaria necessità dato che lo smog emesso dalle attività umane viene letteralmente intrappolato nei bassi strati, specie a causa delle fitte nebbie che avvolgono la pianura Padana.

Situazione al momento decisamente critica attorno ai principali centri urbani del Nord come Torino, Milano, Modena, Bologna, Verona, Venezia, Reggio Emilia, dove la concentrazione di polveri sottili nella bassa atmosfera ha ampiamente superato il limite d’attenzione. Una situazione destinata a peggiorare giorno dopo giorno a causa della persistenza dell’anticiclone sull’Italia, che impedisce ogni genere di precipitazione o ricambio d’aria.

L’aria risulta molto inquinata non solo in città ma anche nei piccoli centri urbani del Nord e nelle campagne dove sono riuscite a propagarsi negli ultimi giorni le polveri sottili provenienti dai centri industrializzati (a causa dei debolissimi venti presenti al suolo che vengono ad instaurarsi nelle microaree della pianura Padana).

Purtoppo al momento non si vedono vie d’uscita quantomeno sino a Natale, dopidichè potremmo assistere ad un generale cambiamento meteorologico su tutta Europa che potrebbe garantire il ritorno di piogge, freddo e nevicate.

VEDI QUI il tempo fino a Santo Stefano >>>

Ricevi le notifiche delle notizie più importanti (meteo, terremoti e altro)


Articolo di Raffaele Laricchia


Ultime notizie Leggi tutte


Foggia : debole scossa di terremoto tra San Marco la Catola, Tufara, Celenza, Riccia, Lucera

Scossa di terremoto di subduzione al Sud, a largo della Calabria

Meteo Protezione Civile: il bollettino per domani, Lunedì 29 Maggio

Qualche strappo di instabilità ma scenari atmosferici ancora governati dall’alta pressione
NEWS DELLA DOMENICA: l’anticiclone vacillante nella prima decade di giugno?

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti